Tragedia in Sardegna: un drammatico incidente ha spezzato la vita di Antonio Carruale, un giovane medico originario di Orune di soli 28 anni. Antonio, proveniente dal piccolo paesino in provincia di Nuoro, è deceduto a causa dello schianto avvenuto sulla strada statale 128 all’altezza di Pattada, nel tratto che collega Ozieri e la stessa Pattada, esattamente nella frazione di Ponte Molinu. Subito dopo il tragico incidente, sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi, ma l’intervento del personale sanitario non è bastato: Antonio è morto a causa delle gravissime ferite riportate nello schianto. Il suo decesso è avvenuto praticamente sul colpo, secondo quanto riportato da alcuni giornali locali.

Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, avvenuto intorno alle 18:30 di venerdì 29 maggio, il giovane medico era alla guida della sua Peugeot 208 sulla statale 128. Ancora non sono state chiarite le cause dell’incidente, ma sembra che l’auto del giovane si sia schiantata contro un furgoncino a bordo del quale viaggiavano cinque operai. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Ozieri, i carabinieri di Pattada e le ambulanze del 118, ma Antonio è morto sul colpo e i soccorsi sono stati vani, soprattutto a causa delle ferite al torace e alla testa, che sono state fatali per il giovane medico. La strada su cui è avvenuto l’incidente è poi rimasta bloccata e inibita al traffico per diverse ore. Secondo quanto scrivono i giornali, nello schianto sarebbero anche rimaste ferite altre persone, con riferimento ad alcuni degli operai di cui però non si conoscono le condizioni di salute dopo l’incidente.