immagine di repertorio.
in foto: immagine di repertorio.

Tragedia familiare a Bardolino in provincia di Verona, dove un anziano, Bortolo Consolini, ha ucciso la moglie Letizia Fasoli soffocandola e poi si è suicidato gettandosi nel lago di Garda. Il corpo dell'uomo, 78 anni, è stato rivenuto nelle acque del lago nella mattinata di oggi, sabato 30 maggio. Galleggiava sotto la barca del figlio, ormeggiata  proprio nel porto di Bardolino. La coppia aveva un'altra figlia, che vive a Lazise, un comune confinante sulla sponda veronese del lago. Stando alle prime informazioni disponibili, a scatenare il folle gesto sarebbe stata la grave malattia di cui soffriva da tempo la donna.

Il 78enne, infatti, avrebbe soffocato la donna, di due anni più giovane di lui, con un cuscino nel letto e ha lasciato un biglietto sul tavolo della cucina spiegando i motivi del gesto, riconducibili alla disperazione in cui versava a causa della malattia della moglie. La salma dell'anziano è stata recuperata dai Vigili del fuoco.Sul posto stanno procedendo i Carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda, che stanno cercando di ricostruire esattamente la dinamica di quanto successo.

In aggiornamento.