2.337 CONDIVISIONI
Covid 19
5 Ottobre 2021
14:51

Cesena, intera famiglia No Vax di sei persone in ospedale per Covid: due sono in terapia intensiva

Sei persone di Longiano, tra fratelli, sorelle e l’anziana madre, hanno contratto il Covid-19. Due di loro versano in gravi condizioni si trovano nel reparto di terapia intensiva, dove stanno lottando tra la vita e la morte. Gli altri sono ricoverati in reparti ordinari ma le loro condizioni si starebbero aggravando.
A cura di Davide Falcioni
2.337 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Per mesi avevano ostinatamente rifiutato il vaccino anti Covid convinti che fosse per loro la scelta migliore e che il virus non fosse così aggressivo da giustificare la somministrazione di quello che definivano "siero sperimentale": oggi, però, hanno tutti contratto la malattia e sono stati tutti ricoverati all'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena. Protagonista della vicenda un'intera famiglia di Longiano, in Emilia Romagna: sei persone in totale tra fratelli, sorelle e l'anziana madre. Due di loro versano in gravi condizioni si trovano nel reparto di terapia intensiva, dove stanno lottando tra la vita e la morte.

I primi contagi sono stati registrati alcuni giorni fa e fin da subito si è reso necessario per alcuni il ricovero in ospedale. L’anziana madre, che ha quasi 90 anni, viene tenuta sotto osservazione nel reparto di geriatria ma per il momento non sarebbe grave. Gli altri, tra figli e figlie, hanno un’età oscillante tra la sessantina e la settantina e due di loro versano in condizioni preoccupanti. Una, in particolare, è definita gravissima ed è stata intubata nel reparto di terapia intensiva. Gli altri, secondo quanto riferisce il Corriere di Romagna, si stanno aggravando giorno dopo giorno. L'intera famiglia, non immunizzata, era assistita, come medico di medicina generale, da un dottore sospeso nei giorni scorsi per aver rifiutato il vaccino.

Al 4 ottobre dall’inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus in Emilia-Romagna si sono registrati 424.922 casi di positività, 244 in più rispetto al giorno precedente, su un totale di 11.798 tamponi eseguiti. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 2,06%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

2.337 CONDIVISIONI
28173 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni