Quando gli agenti li hanno visti passare in tre a bordo di una piccola utilitaria ma con all'interno una grossa capra libera di muoversi e per di più incinta, li hanno subito fermati, scoprendo così che dietro l'insolito trasporto vi era una vera e propria  fattoria abusiva. È quanto accaduto nelle scorse ore a Catania  dove i poliziotti del Commissariato Borgo-Ognina hanno fermato una Fiat Panda con dentro l'animale che ostruiva visibilmente il campo visivo all’autista. Dopo aver chiesto spiegazioni, gli agenti hanno scoperto che l'ovino veniva da Belpasso, comune situato alle pendici dell'Etna dove un'altra persona aveva allestito una vera e propria fattoria a scopo commerciale ma completamente abusiva.

Giunti sul posto, infatti dell'Asp Veterinari hanno constato la presenza di tantissimi animali tenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie. Porcellini d’india, capre, numerosi conigli, bovini e galline ernoa tutti illegali in quanto non sottoposti al controllo sanitario. Non solo, sul posto rinvenuti anche macchinari utili per la preparazione di latticini e derivati, un macchinario per raccogliere e tirare il latte, e altro materiale che fa ipotizzare l'esistenza di un vero e proprio caseificio privo di autorizzazione. Per il titolare della fattoria abusiva, è scattala denuncia per  maltrattamento di animali, detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura tali da potergli creare gravi sofferenze, scarico illegale delle deiezioni nel sottosuolo e false attestazioni a pubblico ufficiale. Il reato di maltrattamenti animali è stato contestato anche ai due soggetti responsabili di aver trasportato la capra a bordo dell’autovettura.