14 Ottobre 2021
13:41

Accoltellato senza motivo a Peschiera, dopo un mese presi i responsabili: sono due 17enni

Due 17enni sono stati arrestati questa mattina perché ritenuti gli artefici dell’aggressione avvenuta il mese scorso ai danni di un 28enne a Peschiera del Garda. Lo accoltellarono colpendo anche organi vitali. La vittima oggi è fuori pericolo e i due minorenni sono stati identificati con le camere di sorveglianza e trasferiti nel carcere di Treviso.

Sono due ragazzi di 17 anni gli autori dell’aggressione ai danni di un 28enne a Peschiera del Garda, la notte dell’11 settembre. I due minorenni avevano accoltellato il ragazzo senza alcun motivo apparente, lesionando organi vitali come il fegato e un polmone. Le telecamere di video sorveglianza hanno reso possibile l’identificazione dei due ricercati, aprendo loro, oggi, le porte del carcere. L’accusa è di tentato omicidio in concorso e porto abusivo di armi o oggetti atti a offendere.

Questa mattina sono stati arrestati due minorenni che in una notte di settembre hanno accoltellato un 28enne di Bardolino, in provincia di Verona. Si tratta di un 17enne incensurato, di Castelnuovo del Garda e di un suo coetaneo, originario di Peschiera del Garda con precedenti reati contro il patrimonio e la persona: lesioni, danneggiamento e rapina.

La vittima quella sera stava passeggiando per le strade di Peschiera. Verso le 4 di notte ha chiesto informazioni su un locale ancora aperto in quella zona. Ha incontrato casualmente i due ragazzi e ottenuta da loro la risposta, i tre si sono separati. Poco più tardi il 28enne ha conosciuto un gruppo di turiste straniere, con cui ha attaccato bottone. Improvvisamente si sono ripresentati davanti i due ragazzi a cui poco prima aveva chiesto informazioni e, senza un motivo apparente, lo hanno preso a calci e accoltellato più volte. “Adesso controllati il sangue ed è meglio che te ne vai”, gli ha detto uno degli aggressori. La vittima è rimasta per terra in attesa degli operatori del 118 che lo hanno trasferito in ospedale. Lì è stato operato d’urgenza perché il coltello aveva colpito organi vitali come il fegato, il diaframma e il polmone destro. Il 28enne è stato poi trasferito in terapia intensiva e oggi è fuori pericolo di vita.

I due minorenni, dopo un mese dall’aggressione, sono stati individuati, grazie al sistema di video sorveglianza presente nel centro storico di Peschiera del Garda. Le telecamere hanno immortalato il primo incontro tra i due e il 28enne. Dal filmato sono state estratte le immagini con il volto degli aggressori, riconosciuti sia dai carabinieri di Peschiera del Garda, che da altri abitanti della zona. Questa mattina sono stati trasferiti nel carcere minorile di Treviso, in stato di custodia cautelare. Il giudice stabilirà una condanna per le accuse di tentato omicidio in concorso e porto abusivo di armi o oggetti atti a offendere. Al momento non risulta che i due siano legati ad altri gruppi criminali.

Allarme dei rianimatori: "Terapie intensive terranno un mese senza una stretta delle misure"
Allarme dei rianimatori: "Terapie intensive terranno un mese senza una stretta delle misure"
Ernesto, 82 anni e 5 lauree con 110: "Avevo bisogno di un motivo per vivere dopo la pensione"
Ernesto, 82 anni e 5 lauree con 110: "Avevo bisogno di un motivo per vivere dopo la pensione"
In Italia dopo due anni di isolamento in Groenlandia: "Qui c'è troppa gente, voglio tornare laggiù"
In Italia dopo due anni di isolamento in Groenlandia: "Qui c'è troppa gente, voglio tornare laggiù"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni