Ultime notizie sull'esplosione a Ravanusa
17 Dicembre 2021
16:15

A Ravanusa i funerali di Stato per le vittime del crollo: “10 morti, Samuele a pieno titolo tra noi”

A Ravanusa oggi in diretta su Rai1 i funerali di Stato delle vittime dell’esplosione avvenuta la sera di sabato 11 dicembre a causa di una fuga di gas nel comune agrigentino.
A cura di Susanna Picone
Foto Luisa Santangelo/Fanpage.it
Foto Luisa Santangelo/Fanpage.it
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ultime notizie sull'esplosione a Ravanusa

Ravanusa dà l’ultimo saluto alle vittime dell'esplosione avvenuta la sera di sabato 11 dicembre a causa di una fuga di gas. Oggi pomeriggio alle 16,30 i funerali di Stato in diretta su Rai1 delle nove vittime in piazza Primo Maggio, davanti alla chiesa di San Giacomo. Atteso a Ravanusa il ministro per le Infrastrutture Enrico Giovannini, il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, gli assessori regionali Gaetano Armao (vice presidente della Regione Siciliana) e Marco Zambuto. A dare l’addio alle vittime dell’esplosione e del crollo – Giuseppe Carmina, Calogero Carmina, Pietro Carmina, Carmela Scibetta, Calogera Gioacchina Minacori, Selene Pagliarello (incinta al nono mese del piccolo Samuele), Giuseppe Carmina, Angelo Carmina ed Enza Zagarrio – saranno poi i sindaci della provincia di Agrigento e tanti cittadini.

"Un maggiore senso di responsabilità e un maggiore controllo forse avrebbero potuto evitare questa tragedia". Queste le parole dell'arcivescovo di Agrigento, Alessandro Damiano, nel corso della sua omelia ai funerali. Rivolgendosi ai tanti riuniti in piazza Primo Maggio, Damiano ha affermato: "Che senso ha tutto questo? Non ho risposta a questa domanda ma devo cercarla nella fede". L'arcivescovo poi ha aggiunto: "Da questa, come da altre tragedie della storia, dobbiamo rialzarci e riedificare una città terrena sempre più vivibile e sicura, nell'attesa della città eterna…". Il vescovo ha ricordato il bimbo morto nel grembo della madre: "Le vittime di questa tragedia sono 10, Samuele, anche se non ancora nato, era già a pieno titolo tra noi". "Si è fatto buio nella vita di Samuele che Selene, la sua mamma, avrebbe dato alla luce in questi giorni – ha affermato il presule – Anche se non era ancora nato, era già a pieno titolo tra di noi".

Bandiere a mezz’asta in molti comuni dell’isola in segno di lutto per la strage di Ravanusa. "Una tragedia enorme e assurda, quella che ha colpito Ravanusa, per la quale ciascuno di noi deve fare sentire la vicinanza alle famiglie delle 9 vittime. Le bandiere a mezz'asta sono il simbolo di questo sentimento diffuso in tutti i siracusani", così il sindaco di Siracusa Francesco Italia.

Intanto vanno avanti le indagini per stabilire con chiarezza quanto accaduto nel comune agrigentino. Il procuratore aggiunto Salvatore Vella, il pm Sara Varazi, i consulenti tecnici della Procura di Agrigento e i vigili del fuoco hanno fatto un sopralluogo nell'area del cratere apertosi in via Trilussa dopo l'esplosione. Verifiche e accertamenti tecnici si sono allargate anche a tutta la devastata area circostante. Al momento non filtra nessuna indiscrezione dagli inquirenti su quello che sarebbe emerso.

Ravanusa, cos'è successo con il pagamento dei funerali delle vittime dell'esplosione
Ravanusa, cos'è successo con il pagamento dei funerali delle vittime dell'esplosione
Ravanusa, beffa per i parenti delle vittime: chiesti i soldi dei funerali solenni
Ravanusa, beffa per i parenti delle vittime: chiesti i soldi dei funerali solenni
Esplosione Ravanusa, chi pagherà i funerali delle vittime? Il sindaco: "No a speculazioni"
Esplosione Ravanusa, chi pagherà i funerali delle vittime? Il sindaco: "No a speculazioni"
950.684 di Luisa Santangelo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni