Dramma in provincia di Lucca. Il corpo senza vita di un disabile su carrozzina di 48 anni, di cui non è ancora stata resa nota l'identità, è stato ritrovato questa mattina nel parcheggio all'ingresso dell'Agenzia delle Entrate di Viareggio, nella zona di Bicchio, in via Libeccio. La scoperta è stata fatta intorno alle 6 di oggi, venerdì 10 maggio, da un dipendente dell'ente, che stava andando a lavorare. L'uomo ha chiamato il 118, allertato anche da altri passanti, ma quando i sanitari sono giunti sul luogo non hanno potuto far altro che dichiarane il decesso. Per gli inquirenti ci sono pochi dubbi: la vittima, costretta sulla sedia a rotelle, si è suicidata con un colpo di arma da fuoco alla testa, anche se precisano che indagini sono ancora in corso e la causa della morte non è riconducibile con assoluta certezza a questa dinamica dei fatti.

Accanto al cadavere, infatti, è stata trovata una pistola, un'arma di piccolo calibro regolarmente detenuta e usata per compiere il tragico gesto, di cui tuttavia si ignorano attualmente le cause. Al momento, non è stato rinvenuto alcun biglietto che possa dare spiegazioni. Sul posto sono giunti anche carabinieri e polizia, che sono al lavoro per cercare di ricostruire la dinamica di quanto successo e anche perché l'uomo, residente in Emilia Romagna, e precisamente a Forlì, sia arrivato fino in Toscana per togliersi la vita.