Quale compro
13 Gennaio 2022
13:10

Lavasciuga o asciugatrice: differenze e quale scegliere

Lavasciuga e asciugatrice sono due elettrodomestici che permettono di asciugare il bucato senza stenderlo, ma che si distinguono per diversi aspetti. Ecco quali sono le differenze tra lavatrice e asciugatrice e quale scegliere.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Lavasciuga e asciugatrice sono grandi elettrodomestici che permettono di asciugare velocemente il bucato: utili per evitare di lasciare umidità nei capi, causa non solo di un odore sgradevole ma anche di rischi per la salute, questi elettrodomestici sono inoltre indispensabili per dire addio agli stendibiancheria sparsi per casa, soprattutto nei mesi invernali quando le giornate di sole sono più rare e stendere i panni ad asciugare può risultare complicato.

Simili per aspetto e dimensioni, si differenziano per caratteristiche e modalità d'uso: la lavasciuga è un elettrodomestico 2 in 1, che consente di lavare e asciugare il bucato, l'asciugatrice ha invece il solo scopo di asciugare i panni lavati in precedenza.

Qual è la migliore? Quale scegliere per asciugare rapidamente il bucato? Abbiamo preparato per voi una guida pratica all'uso di questi elettrodomestici, per capire quale, tra lavasciuga e asciugatrice, è più adatta alle vostre esigenze.

Lavasciuga: cos'è e come funziona

Partiamo dal principio: cosa vuol dire "lavasciuga"? La parola deriva dall'unione dei termini "lavaggio" e "asciugatura", perché è proprio questo che fa una lavasciuga: lava e asciuga il bucato nello stesso cestello. È dunque un elettrodomestico 2 in 1, ideale per avere capi puliti e asciutti in poco tempo.

Unendo le caratteristiche di una lavatrice a quelle di un'asciugatrice, la lavasciuga è estremamente pratica e funzionale, indispensabile nelle giornate piovose o quando non si ha la possibilità di stendere il bucato. Esteticamente assomiglia in tutto e per tutto a una classica lavatrice a carica frontale, e anche il suo funzionamento ricorda quello del grande elettrodomestico presente in tutte le case: la lavasciuga offre infatti diversi programmi di lavaggio, a cui aggiunge i programmi di asciugatura, da far partire una volta concluso l'ultimo risciacquo dei capi.

Per utilizzarla basterà scegliere il programma, inserire il detersivo e l'ammorbidente nell'apposita vaschetta e infine premere il tasto di avvio, proprio come si farebbe con una lavatrice. Il ciclo di asciugatura può essere impostato in anticipo, in modo che parta subito dopo il lavaggio, oppure lo si può azionare manualmente a bucato lavato. A questo proposito è importante sottolineare che la capienza per le due fasi è diversa, per cui il carico dell'asciugatura dev'essere inferiore a quello del lavaggio. Ciò significa che per asciugare un carico di bucato possono essere necessari due cicli di asciugatura, con il conseguente aumento dei costi di consumo.

La lavasciuga può comunque rappresentare la soluzione ideale per chi vive in un piccolo appartamento e non ha molto spazio da dedicare alla zona lavanderia, ma anche per chi non ha particolari esigenze di capacità di carico, come un ristretto nucleo familiare.

Vantaggi della lavasciuga

La lavasciuga è stremamente pratica, consente di risparmiare sia in termini di spazio che economici, dato che svolge le funzioni di due elettrodomestici.

Svantaggi della lavasciuga

Per quanto riguarda la lavasciuga, i consumi per asciugare un carico di bucato sono abbastanza elevati, e bisogna sempre tener conto della minor capacità in fase di asciugatura.

Asciugatrice: cos'è e come funziona

L'asciugatrice è il perfetto sostituto dello stendibiancheria: tramite immissione di aria calda nel cestello, infatti, asciuga perfettamente il bucato, lasciandolo estremamente morbido. Le sue funzioni, tuttavia, si fermano qui, per cui per poter lavare i capi è necessario l'acquisto di una lavatrice. Questo rende indispensabile avere uno spazio dedicato ai due elettrodomestici, che possono essere posizionati affiancati o in alcuni casi in verticale uno sull'altro.

Esistono due tipologie di asciugatrici: a condensazione, più economici ma di vecchia generazione, e a pompa di calore, con un costo maggiore ma più efficienti dal punto di vista energetico. Se si sceglie di acquistare un elettrodomestico di questo tipo, dunque, al momento dell'acquisto è bene accertarsi che si tratti della seconda tipologia, che consente di risparmiare nel lungo periodo sui costi in bolletta.

Con programmi di asciugatura dedicati a tutti i tipi di tessuti, le asciugatrici sono estremamente facili da utilizzare: una volta inseriti i capi umidi all'interno del cestello, basterà selezionare il programma più adatto e aspettare il tempo indicato. Il ciclo di asciugatura può inoltre essere programmato in anticipo, una soluzione perfetta per trovare un bucato morbido e perfettamente asciutto al proprio rientro a casa.

Avendo a disposizione due elettrodomestici separati, inoltre, si può risparmiare tempo: mentre il primo bucato è in asciugatrice, si può infatti procedere con un secondo lavaggio. L'asciugatrice ha poi una capacità di carico elevata, perfetta per le famiglie numerose con grossi carichi di bucato.

Vantaggi dell'asciugatrice

La capacità di carico elevata  dell'asciugatrice consente di asciugare il bucato rapidamente, e i programmi di asciugatura specifici soddisfano diverse esigenze.

Svantaggi dell'asciugatrice 

Lo spazio necessario per collocare sia asciugatrice che lavatrice dev'essere necessariamente ampio, così come elevato è il costo da sostenere per l'acquisto dei due elettrodomestici. Segnaliamo che è possibile risolvere la questione spazio semplicemente acquistando un kit lavatrice asciugatrice, che permette di impilare l'uno sull'altro i due elettrodomestici.

Confronto tra lavasciuga e asciugatrice: le differenze

Pur condividendo il medesimo obiettivo – asciugare il bucato – lavasciuga e asciugatrice si differenziano per diversi aspetti. Elementi di cui è importante tener conto al momento dell'acquisto, per essere sicuri di scegliere ciò che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Spazio a disposizione

Partiamo dall'ingombro: mettendo a confronto le dimensioni dei due elettrodomestici non si notano grandi differenze in termini di volume, ma c'è un aspetto fondamentale da prendere in considerazione, relativo alle funzioni che offrono. La lavasciuga è infatti un elettrodomestico completo, che consente sia di lavare che di asciugare il bucato, l'asciugatrice è invece inseparabile dalla lavatrice, per cui lo spazio da considerare in questo caso è doppio.

Capacità di carico

Nella valutazione di un elettrodomestico appartenente alla categoria lavaggio e pulizia, è essenziale prestare attenzione alla capacità di carico supportata, espressa in chilogrammi. Più questa è alta, più capi potranno essere inseriti all'interno del cestello, per essere lavati e/o asciugati. L'asciugatrice ha in genere una capacità di carico elevata, per cui è possibile asciugare l'intero bucato della lavatrice con un solo ciclo. La lavasciuga, al contrario, ha capacità diverse per lavaggio e asciugatura, per cui può essere necessario, prima di far partire il ciclo di asciugatura, prelevare alcuni capi dal cestello, da far asciugare all'aria o in un ciclo successivo.

Tempi di utilizzo

Una delle differenze a cui si presta probabilmente meno attenzione, ma che tuttavia si rileva cruciale nel lungo periodo, è relativa ai tempi di utilizzo diversi dei due elettrodomestici. Se si ha la necessità di effettuare due bucati a distanza ravvicinata, ad esempio, nel caso si possieda una lavasciuga si dovrà aspettare che sia il ciclo di lavaggio che quello di asciugatura siano completati prima di procedere a un altro lavaggio. Nel caso dell'asciugatrice, invece, il secondo bucato può partire mentre il primo si sta asciugando, con un notevole risparmio in termini di tempo.

Consumi

Il consumo energetico fa riferimento all'energia elettrica necessaria ad un elettrodomestico per poter funzionare correttamente. A parità di carico, la lavasciuga ha costi di consumo più elevati, dovuti alla quasi sempre presente necessità di asciugare il bucato in due cicli distinti, l'asciugatrice offre invece un maggior risparmio energetico perché può asciugare un intero carico di bucato in un unico ciclo.

Usura

Un fattore importante da prendere in considerazione al momento della scelta è quello relativo all'usura dell'elettrodomestico: venendo usata sia per lavare che per asciugare i capi, la lavasciuga ha in media una vita più breve di un'asciugatrice. Anche la possibilità di guasto va tenuta in conto: nel caso in cui l'asciugatrice smettesse di funzionare, si potrebbe comunque effettuare il lavaggio e stendere poi il bucato ad asciugare, mentre se si rompesse la lavasciuga non si potrebbero né lavare né tantomeno asciugare i panni.

Prezzo

Il budget a disposizione per un acquisto è sempre importante, ma ancora di più quando si tratta di un investimento corposo come quello necessario a comprare un grande elettrodomestico. La differenza tra lavasciuga e asciugatrice non è però evidente tanto in termini di prezzo – per entrambe le tipologie ci sono modelli economici e di fascia alta – quanto in termini di costo totale: la lavasciuga comporta un solo acquisto, essendo un elettrodomestico 2 in 1, l'asciugatrice dev'essere invece necessariamente acquistata in coppia con una lavatrice, il che ne fa aumentare il prezzo in termini assoluti.

Lavasciuga o asciugatrice: quale scegliere

Per scegliere quale acquistare tra lavasciuga e asciugatrice vanno soppesati pro e contro di entrambe: la lavasciuga permette un risparmio di spazio e soldi, ma ha consumi più elevati e una capacità minore, l'asciugatrice, invece, a fronte di una maggiore capacità di carico e consumi ridotti ha un costo totale più elevato e un ingombro da non sottovalutare, perché implica sempre l'acquisto di una lavatrice.

Tirando le somme, dunque, possiamo affermare che la lavasciuga è la soluzione adatta a chi ha poco spazio in casa, vive in coppia o da solo, per cui non ha grossi carichi di bucato, ed è spesso fuori casa, per cui può sfruttare questo elettrodomestico 2 in 1 per lavare e asciugare i capi senza doverli spostare. L'asciugatrice, al contrario, è l'ideale per chi ha un ampio spazio da dedicare alla zona lavanderia e un nucleo familiare numeroso, per cui ha l'esigenza di effettuare più lavaggi uno dopo l'altro riducendo i costi di consumo.

In definitiva, tuttavia, la scelta dipende dalle proprie esigenze. Il nostro consiglio è di acquistare elettrodomestici di ultima generazione, che offrano prestazioni elevate e durino nel tempo.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
eDays Week di eBay: fino al 65% di sconto su attrezzatura, accessori e abbigliamento per lo sport
eDays Week di eBay: fino al 65% di sconto su attrezzatura, accessori e abbigliamento per lo sport
I migliori prodotti per capelli del 2022: i più adatti per tutti i tipi di capelli e come sceglierli
I migliori prodotti per capelli del 2022: i più adatti per tutti i tipi di capelli e come sceglierli
eDays Week: fino al 50% di sconto più coupon su tutti i dispositivi tech su eBay
eDays Week: fino al 50% di sconto più coupon su tutti i dispositivi tech su eBay
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni