56 CONDIVISIONI
Sfilate Autunno/Inverno 2023-2024

Vivienne Westwood, a Parigi la sfilata tributo: l’ultima lettera d’amore alla stilista scomparsa

Durante la Paris Fashion Week è stata presentata la prima collezione di Vivienne Westwood dopo la morte della designer: il compagno Andreas Kronthaler le dedica un ultimo toccante omaggio.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Beatrice Manca
56 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Sfilate Autunno/Inverno 2023-2024

Anche se aveva ceduto le redini della casa di moda al compagno e collega Andreas Kronthaler, Vivienne Westwood continuava a essere il cuore pulsante e l'anima del suo brand. La collezione Autunno/Inverno 2023-24 presentata a Parigi sabato 4 marzo 2023 è la prima senza la stilista, morta lo scorso 29 dicembre all'età di 81 anni. La sfilata non poteva non essere un grande omaggio alla storia della designer attivista, paladina dell'ambiente e dei diritti civili, che ha cambiato la moda con le sue intuizioni. Dalle spille del punk ai volant del new romantic, dal tartan ai corsetti, fino alle zeppe vertiginose e ai tailleur in tweed: la sfilata tributo ripercorre tutte le tappe della sua lunga carriera. In prima fila tutti gli amici della stilista, da Ellen von Unwerth a Georgia May Jagger.

La collezione Autunno/Inverno 2023-24 di Vivienne Westwood

Nella sfilata tributo tornano tutti gli elementi che hanno caratterizzato il lavoro della designer nel corso dei decenni, ma rivisitati con volumi e tagli ultra contemporanei. Gli abiti a righe, d'ispirazione piratesca, indossati con gli stivali, le vertiginose plateau shoes (su cui Naomi Campbell rischiò il capitombolo in passerella), i cappotti sovrapposti, i corsetti, alleggeriti, che spuntano da piumini e su gonne voluminose.

Vivienne Westwood Autunno/Inverno 2023-24
Vivienne Westwood Autunno/Inverno 2023-24

Shorts, autoreggenti e stivali con la zeppa diventano genderless e sfilano su modelle truccate come bambole e modelli con la barba (una rarità, effettivamente). Tornano anche i tailleur in tweed, dai volumi maxi, i capelli di piume, gli abiti in tessuto cangiante. E ogni tanto, qua e là, spunta una modella truccata come Dame Vivienne o pettinata come lei, tra eyeliner colorato e voluminosi cappotti vecchia Inghilterra.

Vivienne Westwood Autunno/Inverno 2023-24
Vivienne Westwood Autunno/Inverno 2023-24

La poesia di Andreas Kronthaler per Vivienne Westwood

La sfilata si è chiusa con la sposa, come da tradizione, in una versione punk: un abito corto in pizzo a maniche lunghe e un mazzo di fiori bianchi. Andreas Kronthaler esce a raccogliere l'applauso del pubblico commosso, avvolto da un mantello: la sfilata è stata accompagnata da una poesia scritta di suo pugno per l'amata Vivienne in cui ricorda i momenti insieme e le ‘racconta' la collezione.

Ho trovato la sciarpa che stavamo cercando. Sto leggendo i libri che leggevi tu. Metterò la musica che abbiamo sentito insieme tante volte. Tenerti sulle mie ginocchia è tutto ciò che desidererei adesso. E accarezzare la tua faccia col mio naso. Ciò che è successo è ciò di cui avevo bisogno. Sei stata la mia ragione e tutto ciò che ho fatto l'ho fatto per te (…) Ho utilizzato alcuni dei nostri tessuti antichi che avevamo raccolto per dare loro una nuova vita, spero non ti dispiaccia. Una volta mi hai detto che avrei potuto portarti via tutto, ma di lasciarti le tue scarpe platform, perché non se ne può fare a meno. Forse la cosa più importante che tu mi abbia mai insegnato è mettere la donna su un piedistallo.

Andreas Kronthaler
Andreas Kronthaler

Il significato del pettirosso

La sfilata era stata anticipata da una serie di video in cui si vedeva il ‘dietro le quinte' dello show, dalle sarte impegnate a cucire gli ultimi punti fino alla moodboard, dove apparivano diversi ritratti della stilista inglese nel corso dei decenni. La collezione invernale, definita "storica" è quindi un viaggio attraverso la carriera di Vivienne Westwood. Il suo spirito è rappresentato da un pettirosso: il piccolo uccello colorato compare nei video di presentazione della sfilata e sul sito, nella pagina che annuncia l'evento, appollaiato su un corrimano a Parigi. Un modo per simboleggiare la presenza della stilista nel ricordo di chi ha lavorato con lei e nel cuore del compagno Andreas Kronthaler, ultimo amore ed erede della stilista.

56 CONDIVISIONI
271 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni