21 Gennaio 2022
16:33

M&M’s cambiano e si rifanno il look: niente tacchi alti e parità di genere

Gli M&M’s cambiano scarpe. Le modifiche riguardano soprattutto Brown e Green, i due personaggi femminili, per renderli più attuali. L’azienda vuole muoversi in direzione della parità di genere.
A cura di Giusy Dente
M&M’s prima del restyling
M&M’s prima del restyling

I tempi cambiano, le mode passano e pure gli M&M’s si rifanno il look per stare al passo con la contemporaneità. I personaggi colorati (presentati per la prima volta al pubblico negli anni Cinquanta) era da anni che erano fermi nei loro, seppur basici, outfit. Da qui la decisione di renderli più aderenti ai nostri giorni, maggiormente rappresentativi di quei temi che riguardano tutti da vicino, come la libertà d’espressione e l’abbattimento di stereotipi. La decisione del restyling è stata presa da Anton Vincent, il proprietario del brand, per avvicinare una fetta maggiore di pubblico. I personaggi delle famose caramelline di cioccolato avranno delle scarpe nuove e si muoveranno in direzione di una maggiore rappresentanza femminile.

Green, Brown, Red prima del restyling
Green, Brown, Red prima del restyling

Il restyling di M&M's

Parallelamente alla modifica del logo M&M’s (più raddrizzato), anche i famosi personaggi hanno subito un cambio look, funzionale a renderli più aderenti al giorni nostri. Il restyling riguarda le calzature di tutti e sei gli omini di cioccolato, anche se le modifiche più sostanziali riguardano soprattutto Green e Brown, i due personaggi femminili. La prima al posto degli stivaletti col tacco ora ha delle scarpe da ginnastica. La seconda, invece, calza dei tacchi più bassi e più comodi.

Green dopo il restyling
Green dopo il restyling

I cambiamenti sono stati applicati anche agli altri quattro: Yellow e Red ora hanno scarpe coi lacci, Orange non ha più le sue calzature slacciate mentre quelle di Blue sono più simili a degli scarponcini. Piccole modifiche insomma, funzionali però a rendere davvero moderni, attuali e rappresentativi i sei personaggi, soprattutto i due femminili, meno vincolati agli stereotipi.

Brown dopo il restyling
Brown dopo il restyling

La storia di M&M’s

Gli M&M’s furono venduti per la prima volta nel 1941 e i personaggi arrivarono sulla scena nel 1954. Inizialmente c’erano solo Red e Yellow, poi è stata la volta degli altri: per ultimo Brown, che si è unito all'equipaggio nel 2012. La squadra è stata messa sempre più in primo piano dal punto di vista pubblicitario, perché di grande appeal sul pubblico, che però oggi chiede al marchio di potersi identificare maggiormente coi propri prodotti del cuore. Da qui la decisione di dare più rilevanza ai due personaggi femminili.

Non ci sarà l'aggiunta di nuovi M&M’s femminili, che al momento sono in numero inferiore. Il motivo lo ha spiegato lo stesso Vincent alla CNN: bisognerebbe parallelamente aggiungere nuovi colori permanenti al mix. In compenso Brown e Green saranno messi in posizione più centrale negli annunci, con l'obiettivo di dare più equilibrio di genere. I clienti di oggi sono più attratti da quei marchi che ritengono in linea coi propri valori. L’intento dell’azienda è proprio quello di porsi come comunità attenta e al passo coi tempi, vicina alle esigenze del proprio pubblico e con un'identità ben definita.

Georgina Rodriguez in gravidanza dice addio ai tacchi alti ma non rinuncia alle giacche di lusso
Georgina Rodriguez in gravidanza dice addio ai tacchi alti ma non rinuncia alle giacche di lusso
I tacchi alti non sono solo per donne: dai cow-boy ai Maneskin, storia di una scarpa "da uomo"
I tacchi alti non sono solo per donne: dai cow-boy ai Maneskin, storia di una scarpa "da uomo"
Giulia Stabile a Tu Sì Que Vales: niente tacchi e abiti da sera, la semifinale è in tuta e sneakers
Giulia Stabile a Tu Sì Que Vales: niente tacchi e abiti da sera, la semifinale è in tuta e sneakers
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni