video suggerito
video suggerito
Sfilate Primavera/Estate 2025

La sfilata di Rick Owens è la potente marcia di un esercito d’amore vestito di bianco

La sfilata per la collezione Uomo Primavera Estate 2025 di Rick Owens è uno spettacolo austero e potente, sembra un kolossal cinematografico: in passerella un “army of love” vestito di bianco.
A cura di Giusy Dente
42 CONDIVISIONI
Instagram @rickowensonline
Instagram @rickowensonline
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Non una sfilata, ma una cerimonia in piena regola, uno spettacolo sontuoso per portare in scena la rappresentazione di un messaggio universale di pace e amore. Rick Owens ha pensato in grande stile, per lo show allestito al Palais de Tokyo, con cui ha presentato la collezione Primavera/Estate 2025.

La sfilata di Rick Owens

La nuova sfilata di Rick Owens per la SS25 segna un cambiamento drastico, rispetto allo show precedente. La scorsa stagione, il designer aveva aperto le porte di casa sua, vicino alla storica Place du Palais Bourbon, nel 7° arrondissement: e proprio nella sua abitazione aveva ospitato un centinaio di persone a cui mostrare la collezione Autunno/Inverno 2024 chiamata "Porterville", in riferimento alla sua città natale in California. A GQ aveva spiegato:

Ho pensato che fosse una delle poche cose che posso offrire. Non sono molti gli stilisti che riescono a essere così personali in quello che fanno, mentre io ci riesco, e questo è un punto di forza. Invitare le persone a casa mia è l'esperienza più autentica e intima che posso offrire a chi è interessato a quello che faccio. Mi dispiace escludere tutte le persone che vengono ai miei show e che non si rispecchiano nelle altre case, e mi piace essere lì per loro. Mi dispiace quindi di averle escluse da questa sfilata, ma ho ritenuto che un'atmosfera troppo festiva non fosse adatta a questo momento.

Instagram @rickowensonline
Instagram @rickowensonline

Per la collezione Primavera/Estate 2025, invece, lo stilista ha seguito la strada opposta. C'è una rottura con l'intimità a favore della platea ampia. Ha scelto un palcoscenico vistoso, che potesse essere raggiunto da più persone possibili, che potesse apparire mastodontico. L'atmosfera quasi cinematografica ha reso il tutto ancora più solenne. La collezione monocromatica non a caso si chiama "Hollywood": è un omaggio agli eccessi della Hollywood degli esordi, al luogo dove consolidò la carriera, Hollywood Boulevard. Se Portville è stato l'inizio, Hollywood è stato l'arrivo: qui il cerchio si chiude.

E in nome degli eccessi hollywoodiani, della sua atmosfera mitica dove tutto è finzione, lo stilista ha voluto una messa in scena in piena regola in passerella. Ha voluto non solo modelli, ma anche degli artisti circensi e gli studenti di diverse scuole di moda. Hanno sfilato 200 look total white (con cappe, cappotti con cappuccio, maxi stivali) e la sfilata si è chiusa con un'imponente processione di centinaia di fedeli del brand. "Mi sono sentito in colpa per aver reso la partecipazione così limitata, quindi questa volta ho voluto dare il benvenuto a tutti. Ho chiesto a ogni scuola di moda di Parigi di mandarci studenti e docenti, uomini o donne, che volessero camminare in questo esercito d'amorela collezione Uomo primavera estate 2025 di Rick Owens" ha spiegato lo stilista.

42 CONDIVISIONI
21 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views