261 CONDIVISIONI
Coppa Davis 2023: le news sul torneo di tennis

Perché Arnaldi è stato preferito a Musetti e Sonego in Coppa Davis: non era una scelta sbagliata

Matteo Arnaldi è stato sconfitto in tre set da van de Zandschulp. L’italiano ha mancato tre matchpoint e anche per questo la scelta di Volandri è stata assai criticata.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
261 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coppa Davis 2023: le news sul torneo di tennis

L'Italia ha iniziato con una sconfitta la partita dei quarti delle Finals di Coppa Davis. Matteo Arnaldi è stato battuto al tie-break del terzo set da van de Zandschulp. Una sconfitta piena di rimpianti per l'azzurro che ha mancato ben tre matchpoint. E ora, da più parti, c'è chi critica la scelta di capitan Volandri che ha preferito il tennista di Sanremo a Musetti e Sonego, molto più esperti.

Jannik Sinner è il numero uno incontrastato della squadra. Matteo Berrettini purtroppo non c'è. Se fosse stato in buone condizioni fisiche sarebbe stato titolare, ma non è così ed è fuori dalla squadra, pure se a Malaga c'è e sostiene i suoi compagni di squadra. Per il posto da secondo singolarista erano in ballottaggio Arnaldi, Sonego e Musetti. Capitan Volandri ha scelto il primo, e ora questa decisione produce polemiche, ma la in realtà la titolarità di Arnaldi era quasi una scelta obbligata.

Immagine

Dietro Sinner in classifica c'è Lorenzo Musetti, che è tra i primi 25. Il giovane tennista toscano, però, negli ultimi mesi ha vinto ben poche partite, e pure in Davis, nelle gare di settembre, ha perso da favoritissimo prima di rifarsi nel doppio. Chiaro che Musetti sarebbe stata la scelta migliore a scatola chiusa, ma Volandri lo ha visto in questi giorni e considerando il percorso da metà agosto in poi ha valutato e ha deciso di spedirlo in panchina.

Rimanevano in ballottaggio due giocatori molto solidi: Sonego e Arnaldi, che hanno una classifica grossomodo simile. Il primo è più esperto, ha dato prova di essere un uomo Davis, ma è stato scelto per il doppio, al fianco dell'inamovibile Bolelli. E nelle ultime ore rumors hanno dato il piemontese non al top della condizione per via di un problema a una gamba. Così fuori due.

Immagine

La scelta di Arnaldi è diventata così quasi obbligata, e credibile comunque al di là di tutto. Perché Arnaldi ha vissuto una stagione straordinaria, si è affacciato nei primi 40 al mondo, ed ha chiuso bene l'annata giocando bene. Purtroppo, però, ha perso e lo ha fatto mancando tre matchpoint.

van de Zandschulp si è imposto 6-7 6-3 7-6 e con questo punteggio beffardo e con quei tre matchpoint le polemiche crescono a dismisura. Ora tocca a Sinner cancellarle, sarà Jannik a dover portare l'Italia in parità con l'Olanda, che schiera Griekspoor.

261 CONDIVISIONI
"Lavoriamo per portare la Coppa Davis a Milano nel 2025, sarebbe un sogno": la conferma di Beppe Sala
"Lavoriamo per portare la Coppa Davis a Milano nel 2025, sarebbe un sogno": la conferma di Beppe Sala
Le parole di Jannik Sinner dopo il trionfo in Coppa Davis: una lezione di educazione e rispetto
Le parole di Jannik Sinner dopo il trionfo in Coppa Davis: una lezione di educazione e rispetto
L'educazione di Sinner, sempre stato diverso da tutti: "Voleva pagare il campo dopo l'allenamento"
L'educazione di Sinner, sempre stato diverso da tutti: "Voleva pagare il campo dopo l'allenamento"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views