275 CONDIVISIONI
21 Novembre 2021
9:22

Peng Shuai torna in pubblico e sul campo, il nuovo video non basta: “Dimostrateci che è libera”

I media cinesi hanno diffuso nuove immagini di Peng Shuai in occasione di un evento pubblico riservato ai giovani tennisti, ma restano i dubbi della WTA.
A cura di Marco Beltrami
275 CONDIVISIONI

Peng Shuai torna su un campo da tennis e lo fa in occasione di evento riservato ai giovani talenti, ovvero il Fila Kids Junior Tennis Challenger andato in scena a Pechino. È quello che si vede in alcune foto e video diffusi dalle reti cinesi nelle ultime ore (dopo quelli relativi alla sua presenza in un ristorante), per rispondere ulteriormente a chi ha chiesto a gran voce informazioni sulle sue condizioni. Le immagini dunque mostrano la tennista, sparita dai radar dopo le affermazioni social sulla violenza sessuale subita dall'ex vicepremier Zhang Gaoli, nuovamente in pubblico e sorridente. Il tutto però non sembra fugare i dubbi delle istituzioni internazionali e in primis della WTA che le considera "insufficienti".

Arrivano dunque dalla Cina altri video di Peng Shuai, questa volta girati in occasione di un evento pubblico. La tennista 35enne con indosso una tuta ufficiale, con giacca blu e pantaloni bianchi, ha presenziato l'appuntamento tennistico riservato alle promesse della racchetta andato in scena presso il National Center di Pechino (stando a quanto descritto dai media). Il video dell'evento è stato pubblicato su Twitter da Hu Xijin, influente editore del Global Times, quotidiano finanziato dallo Stato, e poi divulgato sui social anche da altri collaboratori del tabloid anche sui social del Paese orientale. Due gli spezzoni registrati: nel primo si vede Peng Shuai mentre viene presentata insieme ad altri ospiti, mentre nel secondo la giocatrice si concede ai giovani tennisti, firmando autografi e mostrandosi sorridente.

Nessun riferimento alla data, al contrario dei video fatti circolare in precedenza in cui veniva ripetuta a profusione la data del 20 novembre. Peng Shuai sembra felice, e disponibile, anche se traspare in alcuni momenti un certo imbarazzo con gli steward che le comunicano come muoversi. Il filmato ovviamente ha fatto il giro del mondo e dei social, ma non sembra aver fugato a pieno i dubbi per esempio della WTA che già dopo i primi video aveva manifestato le proprie perplessità. La Federazione che cura gli interessi delle tenniste professioniste ha considerato anche questi video "insufficienti" come le foto già circolate, stando a fonti vicine alla Reuters, anche perché non viene dimostrato in maniera chiara che la Peng è "libera nelle sue azioni".

Le "garanzie" diffuse dai media cinesi dunque per ora non bastano, anche perché si attende (al netto delle mail non attendibili dei giorni scorsi in cui aveva fatto anche dietrofront sulle pesanti accuse su Zhang Gaoli) una reale dichiarazione ufficiale della giocatrice, con riferimenti precisi che possano certificare la sua totale libertà e il suo perfetto stato di salute. Anche per questo il movimento social a suon di hashtag #WhereIsPengShuai va avanti, con tanti personaggi celebri dello sport e non solo, intenzionati a vederci chiaro.

275 CONDIVISIONI
Nadal torna in campo a Wimbledon e insegue il Grande Slam, la chimera di tutti i tennisti
Nadal torna in campo a Wimbledon e insegue il Grande Slam, la chimera di tutti i tennisti
Il fuorigioco semiautomatico debutta ai Mondiali: per gli arbitri sarà impossibile sbagliare
Il fuorigioco semiautomatico debutta ai Mondiali: per gli arbitri sarà impossibile sbagliare
Berrettini e il feeling speciale col torneo di Stoccarda:
Berrettini e il feeling speciale col torneo di Stoccarda: "Forse ho radici tedesche"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni