9 Maggio 2022
16:21

Peng Shuai ricompare dal nulla al torneo di Roma: ma non è lei, gaffe degli organizzatori

Era troppo bello per essere vero: Peng Shuai sul campo numero 10 del Foro Italico a Roma, dopo mesi di misteri seguiti alla sua denuncia di violenza sessuale e il muro di gomma opposto dalla Cina alle richieste di rassicurazioni sulla sorte della tennista. Ed infatti non era vero: errore degli organizzatori degli Internazionali d’Italia.
A cura di Paolo Fiorenza

Inghiottita dalla soffocante macchina della propaganda cinese dopo la denuncia di stupro – poi ritrattata – nei confronti del potente ex vice premier del suo Paese, vicenda che aveva fatto temere per la sua sorte, Peng Shuai sembrava ieri essere clamorosamente ricomparsa dal nulla in cui era ricaduta dopo la ‘comparsata' alle Olimpiadi invernali di Pechino, apparecchiata ad arte per convincere l'opinione pubblica occidentale che era tutto assolutamente a posto.

La 36enne tennista ex numero uno al mondo di doppio è stata infatti inserita in maniera inattesa nel programma degli allenamenti sui campi del Foro Italico per gli Internazionali di tennis in corso di svolgimento a Roma. Peccato che non si trattasse di lei – come poi appurato dopo momenti di sconcerto – ma fosse il prodotto di una gaffe degli organizzatori.

È stato il giornalista specializzato Ben Rothenberg a pubblicare domenica mattina il programma del campo 10, in cui tra le ore 16 e le 17 del pomeriggio si poteva leggere il nome di Peng Shuai impegnata in allenamento col suo coach. Rothenberg ha ammesso di essere rimasto "a bocca aperta" quando ha visto per la prima volta il nome della tennista cinese sul sito ufficiale del torneo di Roma. Sembrava che dopo mesi di misteri, preoccupazione e mistificazioni Peng Shuai fosse tornata tranquillamente al tennis professionistico.

La tennista, che in carriera ha vinto due Slam in doppio, non gioca una partita ufficiale dal Qatar Open del febbraio 2020 e ha annunciato il suo ritiro all'inizio di quest'anno, dopo il polverone sollevato dal suo post dello scorso novembre, poi rimosso, in cui denunciava la violenza subita. Lo stupore di Rothenberg e degli appassionati che hanno commentato il suo tweet ha trovato risposta nella successiva correzione del medesimo programma, in cui al posto del nome della ex campionessa è stata inserito quello in parte simile dell'attuale numero 40 del mondo Zhang Shuai. Niente da fare: Peng Shuai è ancora da qualche parte in Cina, avvolta nei misteri di una vicenda che probabilmente resterà per sempre coperta dall'ombra della grande muraglia.

Cambia tutto per gli Internazionali d'Italia: con il torneo di Roma inizia la rivoluzione dell'ATP
Cambia tutto per gli Internazionali d'Italia: con il torneo di Roma inizia la rivoluzione dell'ATP
"Perché la Roma campione in Conference non gioca la Supercoppa?": nasce l'idea di un nuovo torneo
Nadal ci sarà anche a Wimbledon e con una motivazione in più:
Nadal ci sarà anche a Wimbledon e con una motivazione in più: "Diventerò padre"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni