Lorenzo Sonego non è riuscito a rendersi protagonista di un nuovo exploit. Niente fare per il tennista azzurro sconfitto da Rublev nella finale del torneo Atp di Vienna. Troppo forte il russo che si è imposto con il risultato di 6-4/6-4, al termine di un incontro in cui ha fatto la differenza soprattutto il suo servizio. Settimana eccezionale comunque per Sonego che fa un bel balzo in classifica e può gonfiare il petto per il prestigioso successo su Djokovic.

Sonego battuto da Rublev nella finale del Torneo di Vienna

Inizio in salita per Sonego che trova difficoltà soprattutto sul servizio dell’avversario. Basti pensare che il tennista piemontese non riesce a fare un solo punto nei primi tre game con Rublev alla battuta. Quest’ultimo invece è abile a piazzare il break nel quinto game e a chiudere 6-4 nonostante il tentativo di ritorno dell’azzurro che sul 4-5 sciupa due palle per portarsi sul risultato di parità. Nella seconda partita il copione non cambia con Sonego che non riesce a creare problemi all’avversario nei suoi turni di battuta. Rublev invece riesce a fare il break nel nono game, chiudendo poi nuovamente con il risultato di 6-4.

Per Sonego balzo in avanti nella classifica Atp

Lorenzo Sonego esce comunque a testa altissima in un torneo in cui è rientrato a sorpresa come lucky loser (ripescato dunque nel tabellone principale dopo il forfait di un giocatore) togliendosi la soddisfazione di infliggere la sconfitta più pesante della sua carriera a Novak Djokovic numero 1 del mondo. Il tennista italiano che ha fallito la chance di conquistare il suo secondo titolo in carriera, farà comunque un ulteriore balzo in avanti in classifica salendo domani al 32° posto. Un'ulteriore conferma del momento magico dei nostri portacolori. Buone notizie per Rublev che continua a macinare vittorie in questo 2020 da applausi e ha la certezza di partecipare alle Atp Finals.