US Open
16 Settembre 2021
14:55

La finale degli US Open poteva costare la vita al papà di Medvedev: “Ho contato fino a 600”

Il papà di Danil Medvedev non ha assistito in diretta alla vittoria del figlio agli US Open, grazie ad un match eccezionale contro il numero 1 al mondo Novak Djokovic. Medvedev senior è stato costretto a dare forfait davanti alla TV a causa di un problema di salute, ed è rimasto con gli occhi chiusi a lungo.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
US Open

Daniil Medvedev ha sfoderato una prestazione perfetta per trionfare agli US Open, battendo il favorito numero uno al mondo Novak Djokovic. Un match memorabile quello del russo, che ha festeggiato poi con un'esultanza in stile FIFA diventata iconica. C'è però chi per motivi di forza maggiore non ha potuto assistere al suo exploit in diretta, ovvero il papà Sergey che ha raccontato il tutto in un'intervista a Sportskeeda.

Tutta la famiglia Medvedev in Russia è rimasta incollata al televisore per seguire la performance del tennista seconda testa di serie nello Slam americano. Tutti tranne il padre Sergey, che a malincuore non ha potuto vedere le gesta del figlio. Il motivo è legato alle sue condizioni di salute e in particolare ad un problema cardiaco (una particolare forma di aritmia): le troppe emozioni del match avrebbero potuto mettere a repentaglio la vita di Medvedev senior, che ha raccontato: "Ero sorprendentemente calmo la scorsa notte. Non ho guardato la partita. Durante la partita, sono rimasto sdraiato con gli occhi chiusi e ho contato tra me e me fino a 600″.

Come ha appreso poi della vittoria del figlio? Dalla moglie che è entrata nella sua camera in punta di piedi annunciando la bella notizia: "Ho continuato a contare. E così ancora e ancora, fino a quando è arrivata mia moglie". Un sospiro di sollievo e una gioia incontenibile quella di Sergey Medvedev che ha poi scherzato sulla sua condizione di "papà di un campione dello sport", con i sacrifici ad essa connessi: "Al mattino sento di nuovo l'aritmia. È così che il successo e le vittorie arrivano ai genitori di un campione".

45 contenuti su questa storia
Il crollo emotivo di Djokovic, sopraffatto in campo e dopo: "Non so quando giocherò di nuovo"
Il crollo emotivo di Djokovic, sopraffatto in campo e dopo: "Non so quando giocherò di nuovo"
Djokovic in lacrime ringrazia i tifosi dopo il ko agli US Open: "Mi avete fatto sentire speciale"
Djokovic in lacrime ringrazia i tifosi dopo il ko agli US Open: "Mi avete fatto sentire speciale"
"L2 + sinistra", Medvedev spiega la particolare esultanza dopo il successo agli US Open
"L2 + sinistra", Medvedev spiega la particolare esultanza dopo il successo agli US Open
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni