97 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Monte-Carlo Masters di tennis

Korda vittima di una rapina violenta a Montecarlo: aggredito per sfilargli l’orologio da 300mila euro

Il tennista americano ha subito un agguato nei pressi dei campi del Masters 1000. I due malviventi, col volto coperto da un casco, lo hanno bloccato e immobilizzato a terra.
A cura di Maurizio De Santis
97 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Aggredito da due persone a volto coperto, immobilizzato a terra per rubargli l'orologio Richard Mille del valore di 300 mila euro che aveva al polso. Sebastian Korda non dimenticherà mai l'edizione del Masters 1000 di Montecarlo e, in particolare, la violenza subita a due giorni dall'inizio del torneo nel Principato. Nemmeno immaginava che proprio in quel contesto, nei pressi dei campi che ospitano il trofeo Atp, potesse restare vittima di un agguato da parte di malintenzionati.

La ricostruzione della rapina: Korda assalito da due persone col casco

I dettagli forniti da alcuni media francesi spiegano bene la gravità della vicenda. I due individui che hanno teso una trappola al tennista statunitense indossavano un casco così da camuffare al meglio il volto. S'erano appostati in cima a una scalinata che collega l'Avenida de Francia con l'Avenida de Varavilla, vicino ai campi dove è in corso il Masters 1000. Dovevano averne studiato i movimenti, sapevano quando sarebbe passato di lì. E sono andati a colpo sicuro.

Korda s'è ritrovato circondato e messo per terra, così che non potesse muoversi né opporre ulteriore resistenza. L'uno lo bloccava, l'altro gli tirava via l'orologio. Nonostante la breve colluttazione il tennista non ha riportato ferite ma ha fatto sapere di aver riportato una lieve commozione cerebrale.

Fatto il colpo, i ladri si sono subiti dileguati a bordo di uno scooter facendo perdere le oro tracce. E, almeno finora, è stato impossibile identificarli. Korda ha presentato regolare denuncia alle forze di polizia, le indagini sono già partite tra lo stupore degli uomini delle forze dell'ordine. Perché tanta meraviglia? In quella zona difficilmente verificano episodi del genere, soprattutto in questo periodo quando i controlli e la sorveglianza sono rafforzati per la disputa del Masters 1000.

Immagine

Tra i brutti ricordi della carriera per l'americano quelli di Monaco sono sicuramente tra i peggiori per l'episodio di cronaca nera venuto alla ribalta solo oggi, dopo l'eliminazione che risale a qualche giorno fa. Korda aveva battuto Alejandro Davidovich ma s'è dovuto arrendere allo strapotere di Jannik Sinner: l'espressione angustiata che aveva stampata in viso è divenuta emblematica della sfida contro un avversario che sta vivendo un periodo di splendore sportivo, in cui tutto gli riesce anche quando sbaglia un colpo. Peggio di così proprio non poteva andare.

97 CONDIVISIONI
112 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views