Il tennis italiano festeggia la prima grande affermazione di Jannik Sinner in un torneo ATP. A celebrare il giovane tennista altoatesino, che ha vinto il torneo di Sofia battendo in finale il canadese Vasek Pospisil, è però anche il mondo del calcio: soprattutto il Milan e la sua grande fetta di sostenitori, alla quale il diciannovenne di San Candido fa parte sin dalla tenera età. Il club rossonero, subito dopo il match point di Sinner, ha infatti pubblicato sui social uno speciale post per il suo illustre tifoso: "Il primo titolo ATP non si scorda mai. Congratulazioni Jannik per la vittoria del tuo primo titolo ATP. Sarà il primo di molti".

A confermare la passione per i colori rossoneri, testimoniata anche pochi giorni fa quando Nelson Dida gli ha consegnato una maglia con il numero 1 e con il suo nome stampato sulla schiena, è stato lo stesso Sinner in un'intervista concessa alla ‘Gazzetta dello Sport' proprio alla vigilia della sua prima finale ATP: "Tifo Milan e ammiro Ibrahimovic, perché è un personaggio capace di andare oltre il suo sport".

Le umili parole di Sinner dopo il trionfo

Dopo la vittoria di Sofia, Jannik Sinner ha potuto finalmente festeggiare: "Voglio ringraziare il mio team, che mi supporta tutti i giorni dentro e fuori dal campo. Sono molto contento di poter dividere con loro questa gioia dopo tutto il lavoro fatto insieme, anche se c'è ancora una lunga strada da percorrere. Congratulazioni anche a Pospisil per come ha giocato questa settimana. È stata una partita difficile, ma spero di tornare a giocare match duri e complicati con lui come quelli di oggi. Grazie a tutti quelli che hanno consentito che questo torneo si potesse giocare in maniera regolare e al pubblico – ha concluso l'altoatesino – Spero di tornare a giocare qui anche l'anno prossimo".