L'adrenalina per la vittoria degli Australian Open dopo la battaglia con Thiem, ha lasciato il posto alla commozione. Novak Djokovic al momento della premiazione per il successo nel primo Slam della stagione ha pronunciato un discorso emozionante, dedicando un pensiero al suo amico Kobe Bryant recentemente scomparso. Emozioni a non finire per il tennista serbo che si è presentato ai microfoni del leggendario John McEnroe con una felpa con le iniziali di "Black Mamba".

Novak Djokovic, la dedica a Kobe Bryant dopo la vittoria degli Australian Open

Novak Djokovic dopo il successo nella finale degli Australian Open su Dominic Thiem ha indossato una felpa personalizzata. Sulla stessa le iniziali di Kobe Bryant, con i numeri 8 e 24 (quelli indossati in carriera dal campione nella sua esperienza con i Los Angeles Lakers) e un cuore. Intervistato dall'ex collega John McEnroe, Djokovic non è riuscito a trattenere le lacrime: "Lo sapete, sono successe cose devastanti in questo inizio di 2020. Gli incendi qui in Australia, guerre in alcune zone del mondo, persone che muoiono ogni giorno. Ovviamente Kobe Bryant, una persona che consideravo vicina, un mentore, insieme a sua figlia".

La commozione di Djokovic nel ricordare Kobe Bryant

Il commosso ricordo di Kobe Bryant, si è trasformato per Djokovic in un invito al dare il giusto peso alle cose e agli affetti: "Vorrei solo dire che tutto questo dovrebbe servirci come invito a stare tutti insieme, ora più che mai. Stare con le nostre famiglie, stare vicino alle persone che amiamo e che tengono a noi. Facciamo parte del mondo dello sport, gareggiamo e facciamo del nostro meglio. Ma ci sono cose più importanti nella vita, che succedono attorno a noi, ed è giusto esserne consapevoli".