Non arrivano buone notizie da Cortina d'Ampezzo. Nella città veneta si sta svolgendo il Mondiale di Sci 2021 e sono stati individuati quattro tamponi positivi alla variante inglese del Coronavirus provenienti da un gruppo di sei prelevati tra i partecipanti alla rassegna. A renderlo noto è Antonia Ricci, direttrice dell'Istituto zooprofilattico delle Venezie di Padova, che sta lavorando al programma di sequenziamento del virus sul territorio per conto della Regione Veneto. Secondo quanto riferito dalla dottoressa Ricci si tratta di "persone residenti in Italia" ma non è ancora chiaro se si tratta di atleti, tecnici o accompagnatori. La direttrice del Servizio prevenzione regionale, Francesca Russo, ha parlato dei protocolli per gli atleti: "I controlli sugli sportivi sono già previsti con protocollo internazionale su tutti i partecipanti".

 Questa notizia potrebbe creare un po' di scompiglio tra i presenti per la manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Sci a Cortina d'Ampezzo dall'8 al 21 febbraio 2021. In territorio veneto sono state rilevate 17 diverse mutazioni del Coronavirus, quattro delle quali vengono considerate pericolose, e per questo il livello d’allerta è massimo in tutta la regione. Nelle prossime ore si saprà certamente qualche notizia in più su ciò che sta accadendo nella città veneta e come verrà monitorata la situazione per evitare conseguenze peggiori.

La direttrice Antonia Ricci nel corso del punto stampa di ieri ha spiegato che "ad oggi in totale sono stati sequenziati 519 campioni identificando 17 diversi gruppi genetici. Ci sono 4 varianti preoccupanti presenti in Veneto da monitorare perché hanno caratteristiche che potrebbero renderle più contagiose e pericolose. Tra queste vi sono quelle inglese, brasiliana e sudafricana".