3.863 CONDIVISIONI
7 Settembre 2020
11:22

Arianna Bridi prima donna della storia a vincere la Capri-Napoli: più veloce degli uomini

Grande impresa della nuotatrice italiana Arianna Bridi, che nella storica gara di fondo Capri-Napoli è stata la più veloce in assoluto. Bridi ha vinto la gara femminile ed è arrivata prima al traguardo rispetto anche ai nuotatori impegnati nella gara maschile. Bridi ha stabilito il record assoluto della manifestazione, nuotando in 6h04’26”7.
A cura di Alessio Morra
3.863 CONDIVISIONI

Arianna Bridi ha compiuto una grandissima impresa vincendo la Capri-Napoli, storica gara di Nuoto di fondo. L’impresa è stata eccezionale perché la nuotatrice è arrivata al traguardo per prima, prima in assoluto perché ha preceduto anche nuotatori maschi. Un risultato storico, perché questo evento non era mai successo. L’atleta del centro sportivo Esercito ha stabilito anche un tempo record e ha preceduto la brasiliana Cunha giunta al secondo posto.

Arianna Bridi trionfa nella Capri-Napoli

Per la prima volta nella storia di questa manifestazione due nuotatrici hanno messo in riga i nuotatori della gara maschile. Arianna Bridi, ventiquattrenne atleta di Trento che fa parte del Centro Sportivo dell’Esercito, non solo ha vinto, non solo ha ottenuto un risultato storico, ma ha anche ottenuto il record della ‘maratona del golfo’ chiudendo la gara con il tempo di 6 ore 04 minuti 26 secondi e 7 decimi, ed ha così frantumato il primato che apparteneva da qualche anno al kazako Khudyakov che nuotò in 6 ore e 11 minuti ed ha pure stracciato il primato femminile (6 ore e 24 minuti).

Arianna Bridi cambia percorso e fa il record

Bridi dopo la gara ha spiegato perché ha trionfato e ha battuto una serie di record. L’atleta ha dichiarato di aver deciso, con l’avallo del suo allenatore, di seguire un percorso differente nuotando verso Nisida, cosa che non hanno fatto molti altri nuotatori: “Questa è stata un’intuizione del mio tecnico Fabrizio Antonelli, ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata”. Secondo posto per la brasiliana Cunha, vincitrice due volte in passato. La gara maschile l’ha vinta l’olandese Marcel Schouten che ha preceduto gli azzurri Matteo Furlan e Alessio Occhipinti, beffati per meno di un secondo. Presente ma solo come spettatore invece il grande Gregorio Paltrinieri.

3.863 CONDIVISIONI
Perché prima di Rangers-Napoli non ci sarà l'inno della Champions League
Perché prima di Rangers-Napoli non ci sarà l'inno della Champions League
Ferrieri Caputi sarà la prima donna ad arbitrare in Serie A: momento storico per il calcio italiano
Ferrieri Caputi sarà la prima donna ad arbitrare in Serie A: momento storico per il calcio italiano
La confessione di Pioli prima di Milan-Napoli:
La confessione di Pioli prima di Milan-Napoli: "Stimo Spalletti, andai a vedere i suoi allenamenti"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni