136 CONDIVISIONI
5 Settembre 2022
7:50

Tsunoda combina guai anche in Olanda: guida con le cinture slacciate e si becca l’ennesima penalità

Inaspettato protagonista del GP d’Olanda è stato Yuki Tsunoda che in due giri ha parcheggiato in pista la sua Alpha Tauri e che ha guidato pure con le cinture slacciate. La FIA gli ha inflitto la quinta reprimenda della stagione e a Monza subirà una forte penalità.
A cura di Alessio Morra
136 CONDIVISIONI

Max Verstappen ha vinto ancora, ennesimo successo per il campione del mondo in questa stagione che sta diventando una cavalcata trionfale. Max sa di avere in pugno il titolo, ma in Olanda, dove la marea arancione lo osanna, voleva vincere, ce l'ha fatta, forse faticando un po' più del previsto. Perché a un certo punto Hamilton è sembrato poterlo insidiare. Ma in un pazzo finale di gara ha giocato un ruolo importante il nipponico Yuki Tsunoda, che dopo la gara per le sue peripezie è stato punito con un'altra reprimenda, addirittura la quinta di questa stagione.

Verstappen attendeva il momento del pit stop e sapeva che dopo la sosta si sarebbe ritrovato dietro alle Mercedes, quando al giro 45 Tsunoda parcheggia la sua Alpha Tauri tra la pista e l'erba. Il giapponese si ferma in una posizione pericolosa. Nel team radio dice di non sentire fissate le ruote e per motivi di sicurezza non può far altro che stoppare la sua vettura. Si pensa che possa entrare subito la Safety Car. Ma a sorpresa il pilota riprende la via della pista quando gli dicono, dai box, che le gomme sono a posto. Percorre un giro lentamente e torna ai box. Vedendo le immagini si pensa a un ritiro o a un ulteriore pit stop, che avrebbe comunque rovinato in modo definitivo la sua gara.

E invece si vedono i meccanici fissare le cinture di Tsunoda, che evidentemente se l'era slacciate quando si era fermato e pensava di ritirarsi. L'operazione dura un po', poi il pilota dell'Alpha Tauri torna in pista. Ma la vettura comunque ha dei problemi e via radio gli dicono di fermare la vettura. Tsunoda supera il curvone più bello di Zandvoort e poco dopo si ferma e questa volta in modo definitivo. Un parcheggio orrendo per la verità, perché il pilota ha piazzato la sua macchina in un punto sbagliato. I commissari decidono per la Virtual Safety Car, che di fatto dà una mano a Max che effettua la sosta e resta al comando.

Yuki Tsunoda si è ritirato nel Gran Premio d’Olanda.
Yuki Tsunoda si è ritirato nel Gran Premio d’Olanda.

Nell'attesa del recupero dell'Alpha Tauri si chiarisce subito, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il giapponese non avrebbe in alcun modo potuto guidare con le cinture slacciate. Dopo la gara il pilota viene convocato dai commissari e a loro dice che le cinture non erano slacciate, ma allentate. Ciò non basta per evitargli una reprimenda, che è la quinta del 2022. E avendo beccato la quinta reprimenda il giapponese subisce una penalità, che scatta in automatico. A Monza dunque subirà 10 posizioni di penalità in griglia e partirà così dal fondo.

Lui dopo la gara ha cercato di sminuire tutto l'accaduto: "Questa è stata una giornata deludente, il nostro passo era buono e speravamo di terminare in zona punti. Abbiamo perso posizioni al via, ma stavamo recuperando. Sfortunatamente, quando ho montato le hard, pensavo pensavo ci fosse un problema con la vettura, l’ingegnere ha verificato i dati del motore e tutto sembrava a posto e sono rientrato ai box per montare una gomma nuova poi, quando sono tornato in pista sentivo che qualcosa non andava e abbiamo visto chiaramente quale fosse il problema, tramite i dati e così ci siamo nuovamente fermati. Le cinture erano allacciate, ma un po’ allargate".

136 CONDIVISIONI
Perché la Ferrari non ha niente da festeggiare dopo il Mondiale che ha fatto
Perché la Ferrari non ha niente da festeggiare dopo il Mondiale che ha fatto
La griglia di partenza del GP Abu Dhabi di Formula 1 2022
La griglia di partenza del GP Abu Dhabi di Formula 1 2022
Formula 1, Verstappen vince il GP Abu Dhabi, Leclerc 2° nel Mondiale: classifica aggiornata e ordine d'arrivo
Formula 1, Verstappen vince il GP Abu Dhabi, Leclerc 2° nel Mondiale: classifica aggiornata e ordine d'arrivo
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
454
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
308
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
305
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
275
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
246
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
759
2
Ferrari
554
3
Mercedes
515
4
Alpine
173
5
McLaren
159
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni