Dopo la cancellazione della terza sessione di prove libere, la pioggia ha concesso una piccola tregua al Red Bull Ring permettendo così lo svolgimento delle qualifiche del GP di Stiria. A conquistare la pole position piazzando il giro più veloce sul tracciato bagnato è stato Lewis Hamilton che con il suo 1:19.273 ha preceduto di 1.216 millesimi la  Red Bull di Max Verstappen. Terzo tempo per Carlo Sainz jr che nella sua miglior tornata con la McLaren ha fermato il cronometro con un secondo e quattro decimi di ritardo rispetto al poleman, ma facendo meglio di Valtteri Bottas che con l'altra Mercedes ha piazzato soltanto il quarto crono della sessione.

Male le Ferrari che anche sotto la pioggia sono apparse in grande difficoltà con Sebastian Vettel che ha chiuso con il 10° tempo e Charles Leclerc (11°) che addirittura non è riuscito a superare il taglio in Q2. A precedere in qualifica i due piloti del Cavallino ci saranno infatti anche Esteban Ocon (5°), Lando Norris (6° tempo ma sarà penalizzato di tre posizioni in griglia di partenza), Alexander Albon (7°), Pierre Gasly (8°) e Daniel Ricciardo (9°).

Al fianco del pilota monegasco della Ferrari in sesta fila scatterà il giovanissimo talento della Williams George Russell (12°) che in Q2 ha fatto meglio di Lance Stroll (13°), Daniil Kvyat (14°) e Kevin Magnussen (15°). Eliminati in Q1 entrambe i piloti Alfa Romeo con Kimi Raikkonen che partirà 16° mentre Antonio Giovinazzi (a muro a termine del Q1) scatterà dalla 19a casella in griglia di partenza. Sorprendente eliminazione nel Q1 per Sergio Perez che con la sua Racing Point al venerdì aveva ottenuto il miglior tempo in PL1 nonché il terzo crono in PL2. Non hanno superato il primo taglio anche Nicholas Latifi (18°) e Romain Grosjean (20° senza tempo).