Mentre la Formula 2 è in pista a Sochi per il round russo del campionato nel nuovo weekend condiviso la Formula 1, la famiglia di Juan Manuel Correa, il pilota rimasto gravemente ferito nell’incidente di Spa-Francorchamps dello scorso 31 agosto costato la vita ad Anthoine Hubert, ha pubblicato un aggiornamento sulle condizioni del giovane americano di origini ecuadoregne. Il quadro clinico generale è descritto in netto miglioramento dopo la crisi respiratoria che aveva costretto i medici a indurre il coma farmacologico per aiutare il recupero. Correa, risvegliato dopo una settimana, dovrà ora affrontare un intervento chirurgico legato agli arti inferiori. Nel violento impatto, il pilota del team Sauber Junior by Charouz ha infatti riportato fratture multiple alle gambe e, domani, per la prima volta, i medici avranno completo accesso alle lesioni dell’arto inferiore destro.

I medici tentano di salvare la gamba destra

All’inizio di questa settimana settimana, si legge nella nota, Juan Manuel è stato trasferito in un nuovo ospedale di Londra specializzato in interventi chirurgici ortopedici, con l'attenzione che ora si sposta dai polmoni all’estremità inferiore del suo corpo. Ora è completamente cosciente e i suoi polmoni hanno recuperato più velocemente del previsto. In generale il suo miglioramento fisico e la forza di volontà hanno impressionato i medici. L’obiettivo principale di questa settimana, prosegue la famiglia nel comunicato, è stato portare Juan Manuel nelle migliori condizioni possibili affinché possa essere sottoposto a un’operazione chirurgica prevista per domenica e che richiederà un intervento di più di 10 ore.

Juan Manuel Correa – Foto Instagram
in foto: Juan Manuel Correa – Foto Instagram

L’operazione di domenica “sarà cruciale per determinare il suo futuro. Per la prima volta dopo l’incidente i medici avranno accesso completo alle ferite della gamba destra, verificando quindi il livello effettivo dei danni riportati alla tibia, alla caviglia e al piede. Durante l'intervento proveranno a salvare il salvabile, rimuovendo tutto ciò che dovrà essere rimosso al fine di tentare la migliore ricostruire possibile della parte inferiore. I chirurghi sono tra i più esperti nel campo e hanno mostrato un cauto ottimismo legato al rapido recupero di Juan Manuel durante quest’ultima settimana”.

Le lesioni riportate sono gravi – conclude la nota – e la procedura chirurgica che verrà adottata sarà molto complessa. I medici hanno valutato la possibilità di ricostruzione del piede, scegliendo di non procedere con l’amputazione e affrontando l'intervento in considerazione di tutte le sfide che il 20enne pilota si troverà ad affrontare.