142 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il confronto in pista tra la Ferrari SF-24 e la SF-23 a Fiorano: la differenza sembra evidente

Mettendo a confronto il debutto in pista a Fiorano della nuova Ferrari SF-24 con quello della precedente SF-23 in condizioni emerge un primo verdetto riguardo alla macchina di Leclerc e Sainz per il Mondiale di Formula 1 2024.
A cura di Michele Mazzeo
142 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo l'ultima stagione avara di soddisfazioni, la Ferrari spera che con la nuova SF-24 appena presentata si possa ridurre il gap dalla Red Bull e nel Mondiale di Formula 1 2024 possa quindi tornare a competere per la vittoria su qualsiasi tipo di circuito. Per far sì che ciò avvenga è necessario che sulla nuova monoposto sfornata da Maranello siano stati definitivamente risolti quei problemi che fin dalla sua nascita aveva evidenziato la precedente SF-23.

Per sapere se e quanto la nuova vettura che sarà affidata a Charles Leclerc e Carlos Sainz è più performante di quella con cui hanno corso nello scorso campionato bisognerà attendere almeno il primo GP della stagione (in Bahrain nel weekend del 2 marzo), ma prima ancora che le rosse scendano in pista nei test-prestagionali (dal 21 al 23 febbraio sempre a Sakhir) riguardo ad uno degli atavici problemi della monoposto del 2023 sembra si possa emettere un primo parzialissimo verdetto.

Immagine

I ragazzi del canale Youtube Italian Supercar Video hanno infatti messo a confronto la nuova Ferrari SF-24 con la precedente monoposto SF-23 durante le giornate di shakedown e filming day sul circuito di Fiorano. Ad un anno di distanza una dall'altra, sulla stessa pista, con al volante lo stesso pilota Charles Leclerc e negli stessi punti sono infatti riusciti a creare un video in modalità split screen che consente di fare una comparazione tra le due monoposto la prima volta che entrambe hanno compiuto qualche giro lanciato.

Non conoscendo praticamente nessun dato riguardo alle condizioni in cui giravano entrambe le vetture (a livello di carburante, assetto, gomme, ecc..) è impossibile fare un confronto per quel concerne tempi, velocità di punta o velocità nelle curve veloci o in quelle lente. Vedendole l'una di fianco all'altra però è possibile emettere un primo verdetto: la SF-24 infatti in curva e sui cordoli appare molto più stabile della SF-23.

Ciò risulta evidente dalla maggiore fluidità della nuova vettura in ingresso e percorrenza delle curve e dalla conseguente maggiore trazione in uscita. In attesa di capire se con questa sua esasperata evoluzione (come ha spiegato a Fanpage nella sua analisi l'ingegner Mazzola) gli altri problemi emersi sulla SF-23 sono stati risolti con questa comparazione possiamo dire che almeno quello della stabilità non riguardi la SF-24. Una prima buona notizia per i tifosi e soprattutto per i piloti che nel corso della prima parte della scorsa stagione hanno sofferto e non poco una vettura dal posteriore nervoso e a tratti inguidabile.

142 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views