Ultimi test prima delle qualifiche per le 20 monoposto di Formula 1. Si è conclusa infatti la terza sessione di prove libere del GP d'Ungheria, terzo appuntamento del Mondiale 2020. Dopo le PL2 del venerdì disputate sul bagnato, i piloti in questa PL3 sono tornati a girare all'Hungaroring su un tracciato asciutto. Allo stesso modo i valori visti nelle prime due prove dell'anno sembrano essere ristabiliti con le Mercedes che dominano la sessione di libere, bene però le Ferrari che si dimostrano competitive anche su pista asciutta.

A piazzare il miglior tempo è stato infatti Valtteri Bottas che nel suo giro migliore ha fermato il cronometro sull'1:15.437 che ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton di appena 42 millesimi e Sergio Perez della Racing Point (motorizzata Mercedes) di 161 millesimi. Buona prestazione per il ferrarista Charles Leclerc che ha chiuso la sessione con il quarto miglior crono con 344 millesimi di ritardo rispetto al tempo del leader Bottas.

Il monegasco ha preceduto l'altro alfiere della Racing Point Lance Stroll (+596 dal crono del finlandese) e il pupillo della Red Bull Max Verstappen (che nei primi minuti della sessione è stato anche protagonista di un testacoda senza conseguenze) finito a 647 millesimi da Bottas. Ottavo tempo per l'altro pilota della Ferrari Sebastian Vettel (+914 millesimi), che nelle PL2 aveva piazzato il miglior tempo sul bagnato, preceduto anche dalla McLaren di Lando Norris. Disastrosa sessione per l'altro pilota della Red Bull Alexander Albon che ha chiuso con 5 decimi di ritardo dal compagno di squadra finendo col 12° tempo dietro anche all'Alpha Tauri di Pierre Gasly, alla Renault di Daniel Ricciardo e alla McLaren di Carlos Sainz jr.