La Williams ha chiuso il Mondiale 2020 senza aver ottenuto nemmeno un punto. Quello è stato il peggior campionato di sempre per una delle scuderie più vincenti della storia della Formula 1, che spera e crede di rilanciarsi nel 2021. Lo scorso settembre Sir Frank ha ceduto il team a una società di investimenti statunitense, che ha tante ambizioni e sta per firmare il contratto con un nuovo ‘title sponsor' che potrebbe investire molti milioni e che potrebbe portare una nuova livrea per la scuderia inglese.

Nuovo sponsor per la Williams, che beffa la Haas

La Bwt (Best Water Technologies) in Formula 1 ci è stata due anni e mezzo come sponsor della Racing Point (l'ex Force India) che da questa stagione 2021 è diventata Aston Martin e che ha cambiato oltre alla denominazione anche lo sponsor principale. Bwt, che si occupa di sistemi del trattamento dell'acqua, ha cercato di trovare un accordo con l'Alpine (ex Renault) che però ha detto di no, l'oggetto del contendere era la quantità di rosa da mettere sulla vettura, e ha sondato il terreno con altre due scuderie: la Williams e la Haas, che avrà al volante Mick Schumacher.

Cambia la livrea della Williams

E il ballottaggio alla fine lo vincerà proprio la Williams, che a parità di condizioni viene preferita al team americano da Bwt in virtù del grande nome e dei tanti trionfi del passato – oltre 100 Gp vinti, 9 titoli Mondiali Costruttori e 7 piloti (l'ultimo nel 1997). Ora se l'accordo verrà trovato cambierà la livrea della Williams, la FW43B sarà presentata il 5 marzo, oltre al blu e al bianco avrà tanto rosa, e cambieranno di conseguenza anche le tute di George Russell e Nicholas Latifi.