8 Aprile 2021
13:13

Edoardo Mortara a Fanpage.it: “L’E-Prix di Roma è l’E-Prix di casa”

Alla vigilia dell’E-Prix di Roma, secondo appuntamento del Mondiale 2021 della Formula E, Fanpage.it ha intervistato il pilota italo-svizzero Edo Mortara che sarà al via del week di gara del campionato destinato a monoposto con motore elettrico in quello che per lui è l’E-Prix di casa. Grazie a questa intervista abbiamo conosciuto meglio l’e-driver 34enne, la sua squadra Venturi Racing e le principali differenze a livello di guida tra le vetture da corsa con motore a combustione tradizionale e quelle con motore elettrico.
A cura di Michele Mazzeo

La Formula E sbarca a Roma per il secondo week end stagionale. Da venerdì 9 aprile a domenica 11 aprile i bolidi elettrici sfrecceranno sul tracciato del circuito cittadino adibito per l'occasione nella Capitale. Alla vigilia di questo appuntamento romano del campionato Mondiale 2020-2021 destinato a monoposto con motore elettrico in esclusiva ai microfoni di Fanpage.it abbiamo intervistato uno dei piloti più esperti della categoria e l'unico che può considerare l'E-Prix di Roma come l'E-Prix di casa, vale a dire il pilota italo-svizzero della Venturi Racing Edoardo "Edo" Mortara.

Il 34enne italiano naturalizzato svizzero innanzitutto ci ha rassicurato sulle sue condizioni dopo il brutto incidente rimediato nelle prove libere del E-Prix di Dirʿiyya, primo appuntamento stagionale tenutosi in Arabia Saudita, e sul fatto che sarà al via di questo E-Prix di Roma. Nella lunga chiaccherata con l'esperto pilota automobilistico (ex campione della F3 Euro Series, unico vincitore per due volte del leggendario GP di Macao e ottimi risultati anche in GP2 e nel DTM) da quattro anni tra i grandi protagonisti della Formula E abbiamo avuto sia l'occasione di conoscere meglio lui e la sua squadra (la Venturi Racing diretta da Suzie Wolff, moglie del team principal della Mercedes F1 Toto Wolff) e quali sono le loro aspettative per l'E-Prix di Roma e per la stagione appena cominciata, sia di capire meglio, dalla vivavoce di chi conosce bene entrambi i mondi, quali sono le principali differenze tra le monoposto con motore a combustione tradizionale e quelle con motore elettrico.

L‘intervista con Edoardo Mortara è stata anche l'occasione per capire quanto l'essere pilota va al di là della categoria in cui si corre e cosa dobbiamo attenderci dall'E-Prix di Roma che,  a causa delle norme di contenimento della pandemia di Covid-19, si disputerà senza pubblico: "Per noi della Formula E è sempre un piacere gareggiare a Roma. Il tracciato è bellissimo e poi siamo in una piazza davvero speciale. Quest'anno sarà molto particolare perché non ci sarà il pubblico ed è un peccato perché le ultime volte che eravamo stati qui era stato bellissimo. Per me l'E-Prix di Roma è l'E-Prix di casa. Sono italiano, sono sempre stato italiano e l'E-Prix di Roma è l'E-Prix di casa".

Ufficializzato il calendario della Formula E 2022: l'ePrix di Roma sarà il 9 aprile
Ufficializzato il calendario della Formula E 2022: l'ePrix di Roma sarà il 9 aprile
Mourinho sbarca a Roma ma per lavorare ha bisogno di un permesso speciale
Mourinho sbarca a Roma ma per lavorare ha bisogno di un permesso speciale
Allarme in casa Ferrari dopo Silverstone: i problemi con le gomme non sono ancora risolti
Allarme in casa Ferrari dopo Silverstone: i problemi con le gomme non sono ancora risolti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni