kristoff vince a saint etienne

Tappa di passaggio quella di oggi al Tour de France, dove tutti i big si sono risparmiati in attesa delle due tappone di montagna dei prossimi due giorni. Andando da Bourg en Bresse a Saint Etienne i corridori della Grand Boucle se la sono presa comoda ed hanno percorso i centottantatre chilometri della dodicesima tappa ad una media più bassa di quella prevista. I pochi tentativi di fuga sono stati rapidamente bloccati perché i team dei principali velocisti non volevano lasciarsi scappare un’occasione così grande.

A quattro chilometri dall’arrivo cade il tedesco Greipel, vincitore di una tappa quest’anno, il suo connazionale Kittel, vincitore di tre volate nel Tour 2014, ha marcato visita. E così la volata se la sono giocata il nostro Trentin (vincitore di due tappe nelle ultime due edizioni) e i fortissimi Kristoff e Sagan, eterni piazzati in questa prima parte della corsa francese. Trentin partito troppo tardi è giunto sesto. Il norvegese Kristoff, vincitore della Milano – Sanremo, ha beffato Sagan ed ha vinto per la prima volta in carriera al Tour.

Nella classifica generale Nibali mantiene un buon margine sull’australiano Richie Porte, per molti il suo principale rivale, e sullo spagnolo Valverde. I francesi confidano in Bardet, Pinot e Peraud, tutti e tre nella top ten. Da domani il siciliano deve fare attenzione anche all’americano Van Garderen.

Ordine d’Arrivo 12/a tappa: 1) Kristoff (Nor) 4h32’11’’; 2) Sagan (Slk) s.t.; 3) Demare s.t.; 4) Albasini (Svi) s.t.; 5) Navardauskas (Lit) s.t.; 6) Trentin (Ita) s.t.; 7) Bennati (Ita) s.t; 8) Coquard (Fra) s.t; 9) Oss (Ita) s.t.; 10) Dumoulin (Fra) s.t..

Classifica: 1) Nibali (Astana/Ita) 5h31’34’’; 2) Porte (Aus) 2’23’’; 3) Valverde (Spa) 2’47’’; 4) Bardet (Fra) 3’01’’; 5) Pinot (Fra) 3’47’’; 6) Van Garderen (Usa) 3’56’’; 7) Peraud (Fra) 3’57’’; 8) Mollema (Ola) 4’08’’; 9) Van den Broeck (Bel) 4’18’’; 10) Fugslan (Dan) 4’31’’.