8 Luglio 2021
17:24

Nils Politt vince la 12a tappa del Tour de France. Sagan si ritira

Nils Politt ha conquistato la sua prima vittoria al Tour de France, tagliando il traguardo in solitaria nella 12a tappa dopo un bell’assolo. Frazione che non ha riservato scossoni nella classifica generale con Pogacar che ha confermato la sua leadership nella classifica generale. Si è ritirato Sagan per le conseguenze della caduta in avvio della Grand Boucle.
A cura di Marco Beltrami

Gioia incontenibile per Nils Politt. Il ciclista tedesco si è reso protagonista dell'impresa di giornata nella 12a tappa del Tour de France: dopo uno scatto a 10 km dall'arrivo è riuscito a tagliare il traguardo in solitaria, conquistando così il primo successo al Tour de France. Nessuno scossone, come da previsioni, nella classifica generale con Tadej Pogacar che ha mantenuto la maglia rosa, "scortato" dal gruppo arrivato a fine tappa con un ampio ritardo rispetto al vincitore. Si è ritirato nel frattempo Peter Sagan, a causa di problemi al ginocchio dopo la caduta in avvio di Grand Boucle.

Una vittoria fortemente voluta quella di Nils Politt che dopo aver tagliato il traguardo, con una dedica speciale con gesto del cuore, si è lasciato andare alle lacrime. Il classe 1994 tedesco del team Bora-Hansgrohe professionista dal 2016 si è tolto la soddisfazione di trovare il suo primo squillo al Tour De France, allungando nel finale sui suoi compagni di fuga. Festa grande dunque a Nimes per Politt che ha chiuso per primo i 159 chilometri del 12° appuntamento della Grand Boucle. Un tracciato relativamente facile che ha agevolato i velocisti. Il grande assente è stato Peter Sagan, che ha alzato bandiera bianca per le conseguenze del colpo al ginocchio della terza tappa.

Giornata di normale amministrazione per gli uomini d'alta classifica, che hanno vissuto una tappa di grande tranquillità. Il gruppo della maglia gialla Pogacar è arrivato sul traguardo con ampio ritardo, con 16′ di ritardo. Nessuna variazione dunque nella graduatoria generale del Tour de France che vede sempre Tadej Pogacar davanti a tutti, con poco più di 5′ di vantaggio su Uran. Terzo in classifica distaccato di pochi secondi dal suo predecessore, Vingegaard, che per un secondo anticipa Carapaz.

Ronaldo si accende, il Portogallo vince nel finale. Intanto Dzeko ferma la Francia
Ronaldo si accende, il Portogallo vince nel finale. Intanto Dzeko ferma la Francia
La Juve vince lo "scontro salvezza" con lo Spezia: Chiesa e de Ligt fanno respirare Allegri
La Juve vince lo "scontro salvezza" con lo Spezia: Chiesa e de Ligt fanno respirare Allegri
Paura per Dumoulin, investito da un’auto in allenamento: necessaria l’operazione
Paura per Dumoulin, investito da un’auto in allenamento: necessaria l’operazione
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni