Come da copione il secondo tappone alpino del Giro d'Italia ha regalato emozioni e stravolto la classifica generale. A trionfare al termine dei 207 chilometri da Pinzolo ai Laghi di Cancano è stato Jai Hindley che in volata ha battuto Geoghegan Hart. Nuovo leader per la Corsa in rosa con Wilco Kelderman che si prende il primato della graduatoria, strappando la maglia rosa a Joao Almeida dopo 15 giorni. Quest'ultimo è arrivato sul traguardo con Vincenzo Nibali, con 5′ di ritardo.

Jai Hindley vince la 18a tappa del Giro d'Italia, quella più difficile

Dopo le poche emozioni di ieri, la seconda tappa alpina del Giro d’Italia ha confermato le aspettative cambiando gli equilibri nella classifica generale. Nel tracciato più duro, quello da Pinzolo ai Laghi di Cancano nel Parco Nazionale dello Stelvio di 207 km, e con un dislivello superiore ai 5400 metri, c’è stata una vera e propria battaglia sia per il trionfo di giornata che per la graduatoria. A tagliare per primo il traguardo è stato l’ottimo Jai Hindley del Team Sunweb, che ha preceduto in volata Tao Geoghegan Hart della Inoeos Grenadier. Terzo gradino del podio per Pello Bilbao arrivato con 46’’ di ritardo.

Kelderman nuova maglia rosa, crollo di Nibali

Nonostante l'ottima performance e il successo di tappa, Hindley non è riuscito a conquistare la maglia rosa, finita invece sulle spalle del compagno di squadra Wilco Kelderman. Quest'ultimo nonostante una piccola crisi finale è riuscito a resistere, prendendosi il primato nella classifica generale con appena 12" di vantaggio su Hindley, e 15" su Tao Geoghegan. Si arrende dunque Joao Almeida, crollato oggi dopo aver vestito la maglia rosa per 15 giorni. Il portoghese protagonista di un eccezionale Giro d'Italia è arrivato sul traguardo con 5′ di ritardo, con Vincenzo Nibali, che scivola all'ottavo posto nella graduatoria ed è ormai fuori dai giochi. Grandi emozioni in programma dunque nelle tappe finali, e in primis nell'appuntamento di sabato dove si passerà tre volte dal Sestriere.