Non sono mancati i momenti di tensione in casa Juventus nel corso della gara di Verona. Al minuto 59 Maurizio Sarri ha richiamato in panchina Gonzalo Higuain per fare posto a Paulo Dybala ma l'argentino non ha preso bene questa decisione e ha reagito in maniera piuttosto stizzita mentre usciva dal campo rivolgendosi proprio verso il suo allenatore. La gara ha vissuto momenti positivi per i bianconeri e poi ha visto la rimonta dell'Hellas nel corso dell’anticipo serale della 23esima giornata di Serie A 2019/2020 ma ha dato la riprova che il rapporto tra il Pipita e il suo mentore stia iniziando ad avere delle crepe.

Sarri sostituisce Higuain in Juve-Fiorentina e il Pipita si arrabbia

La stessa situazione si era verificata nella gara di sette giorni fa all'Allianz Stadium tra la Juve e la Fiorentina: al 67′ Maurizio Sarri ha deciso di mandare in campo Paulo Dybala e a fargli posto è stato, di nuovo, Gonzalo Higuain. L’attaccante argentino al momento dell’uscita del campo era alquanto infastidito e ha avuto modo di parlare anche con Sarri, ma le spiegazioni del tecnico non lo hanno convinto: il Pipita adombrato si era accomodato in panchina. Si tratta della stessa reazione di questa sera anche se, secondo quanto riportato da DAZN, stasera l'ex Chelsea e Milan non avrebbe battuto il "cinque" al suo tecnico.

Le parole di Sarri sulla sostituzione di Higuain

Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni di DAZN dell'episodio e ha dato una spiegazione tattica alla sostituzione tra Gonzalo Higuain e Paulo Dybala:

La sensazione dalla panchina è che si stavano creando degli 1 contro 1, dei 3 contro 3 nella loro difesa e quindi l'impressione è che si sarebbero creati degli spazi enormi. Per questo ho inserito Dybala per Higuain.