448 CONDIVISIONI
10 Maggio 2022
13:54

Un volgare peto è stato fatale a Marcelo: veleni in spogliatoio, messo fuori rosa e poi ceduto

Svelato il motivo dell’allontanamento di Marcelo dal Lione: il “comportamento inappropriato” del brasiliano fu un peto dopo una pesante sconfitta. Il Ds Juninho perse la testa davanti allo sghignazzare di tutti in spogliatoio.
A cura di Paolo Fiorenza
448 CONDIVISIONI

Davvero una storiaccia quella che arriva dalla Francia e che è stata svelata dall'Equipe: il quotidiano francese ha dedicato un lungo approfondimento alla stagione disastrosa del Lione, attualmente in ottava posizione quando mancano due giornate alla fine della Ligue 1. L'assenza il prossimo anno dalle competizioni europee della formazione allenata da Peter Bosz sembra ormai inevitabile. Tra le cause dell'annata davvero deludente di Paquetá e compagni L'Equipe cita la difficoltà di adattamento della squadra al tecnico olandese arrivato nella scorsa estate, i contrasti interni al club ed i comportamenti dei giocatori.

In particolare c'è un episodio che riassume alla perfezione l'atmosfera tossica respirata nel Lione nella stagione che sta per concludersi. È il 15 agosto 2021, la Ligue 1 è appena cominciata con un pareggio interno col Brest e la successiva trasferta in casa dell'Angers fa registrare una pesante sconfitta dell'Olympique. Quello 0-3 sarà l'ultima partita giocata in maglia Lione da Marcelo Guedes, 34enne difensore brasiliano in forza alla squadra dal 2017: una prova di cui restano negli almanacchi un'autorete ed un'ammonizione. Quello che non si legge accade successivamente negli spogliatoi e induce il tecnico Bosz e il Ds Juninho a mettere fuori rosa il calciatore, che peraltro negli altri precedenti era finito pesantemente nel mirino dei tifosi al punto da fargli chiedere la cessione.

Il motivo dell'allontanamento ignominioso di Marcelo fu, oltre alla prova disastrosa in campo, anche il suo "comportamento inappropriato" negli spogliatoi dopo il match. Mentre tutti erano zitti a capo chino a cercare di metabolizzare la disfatta, il brasiliano si lasciò andare ad un rumoroso peto che provocò le risate dei compagni ma anche la rabbia di Juninho, spalleggiato dall'allenatore nello spedire il difensore nella formazione riserve in assenza di un accordo per la risoluzione del contratto.

Da quel giorno Marcelo non giocò mai più con la prima squadra ed il Lione giustificò l'allontanamento del giocatore in un comunicato: "Il comportamento inappropriato di Marcelo negli spogliatoi, dopo la partita giocata ad Angers, giustifica questa decisione". Il suo contratto venne poi risolto più avanti nella stagione e il difensore firmò con il Bordeaux al termine della finestra di mercato invernale. Lì non è che le cose siano migliorate molto per lui, visto che i girondini sono ultimi in classifica. L'episodio raccontato dall'Equipe è stato peraltro negato dopo qualche ora da Marcelo con un post su Twitter: "Il giornalismo a giorno d'oggi è uno scherzo!".

448 CONDIVISIONI
L'ex milanista Niang messo fuori rosa dal Bordeaux: prima va a giocare a calcetto, poi litiga col Ds
L'ex milanista Niang messo fuori rosa dal Bordeaux: prima va a giocare a calcetto, poi litiga col Ds
Il Feyenoord fa fuori il Marsiglia e pulisce lo spogliatoio: poi lascia un misterioso messaggio
Il Feyenoord fa fuori il Marsiglia e pulisce lo spogliatoio: poi lascia un misterioso messaggio
Niang beccato a divertirsi in discoteca nel giorno della retrocessione: lo vogliono cacciare
Niang beccato a divertirsi in discoteca nel giorno della retrocessione: lo vogliono cacciare
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni