Prima storica vittoria dello Spezia in Serie A. La squadra ligure ha vinto in casa dell'Udinese per 2 a 0 grazie alla doppietta di Galabinov. I ragazzi di Vincenzo Italiano sono riusciti ad acciuffare la vittoria con una prova di grande carattere e sacrificio dopo un primo tempo giocato bene e molto attento, soprattutto in fase difensiva. Seconda sconfitta consecutiva per i friulani di Luca Gotti dopo quella a Verona di domenica.

Alla Dacia Arena ottima partenza per la squadra ligure, che dopo pochi minuti vede annullare gol a Ricci al 2′ per un fuorigioco al centro dell'area sul cross dalla destra di Verde: l'arbitro Pontera dopo aver convalidato la rete ha consultato il VAR ed è tornato sulla sua decisione. La gara ha un buon ritmo e dopo la prima parte di marca ligure è stata l'Udinese farsi vedere di più: i bianconeri hanno lavorato con più intensità in fase offensiva e Lasagna era riuscito a trovare il gol ma il centravanti friulano è in fuorigioco. Tutto vano.

A decidere il match è stato Andrej Galabinov con due reti in momenti diversi del match: l'attaccante bulgaro prima ha battuto Musso con una capocciata alla mezz'ora del primo tempo su cross di Gyasi e nei minuti di recupero ha battuto il portiere friulano in contropiede su assist del proprio estremo difensore Rafael. Sono tre le reti per il numero 9 dello Spezia in due partite di Serie A.

Per la squadra di Italiano non è stata una gara semplice, visto che prima ha perso il portiere Zoet per un problema muscolare intorno all'ora di gioco, e al suo posto è entrato Rafael; e pochi secondi dopo il capitano Claudio Terzi si è fatto espellere per doppio cartellino giallo. I friulani hanno cercato in tutti i modi di arrivare al pareggio e Gotti ha sbilanciato la squadra con innesti offensivi ma la resistenza spezina si è rivelata più efficace e dopo la cavalcata solitaria di Galabinov è arrivato il primo trionfo nella massima serie per gli Aquilotti.

Il tabellino di Udinese-Spezia

RETI: 29′ e 94′ Galabinov.

UDINESE (3-5-2): Musso; Rodrigo Becão, De Maio, Samir (77′ Matos); Ter Avest, De Paul, Palumbo (56′ Forestieri), Coulibaly, Zeegelaar (64′ Ouwejan); Lasagna, Okaka (64′ Nestorovski). Allenatore: Gotti.

SPEZIA (4-3-3): Zoet (63′); Ferrer, Chabot, Terzi, Ramos; Deiola (52′ Bartolomei), Ricci, Maggiore (67′ Pobega); Verde (67′ Farias), Galabinov, Gyasi (67′ Erlic). Allenatore: Italiano.