27 Luglio 2022
19:07

Terremoto in casa Palermo: Silvio Baldini e il ds Castagnini hanno presentato le dimissioni

Silvio Baldini e Renzo Castagnini hanno presentato le proprie dimissioni rispettivamente come allenatore e direttore sportivo del Palermo. Caos totale in casa rosanero dopo la splendida promozione in Serie B.
A cura di Fabrizio Rinelli

T

Un fulmine a ciel sereno sul nuovo Palermo targato City. Sembrava l'inizio di un progetto vincente e duraturo con tutti i protagonisti della straordinaria cavalcata promozione conquistata con la vittoria dei playoff di Serie C. E invece è successo l'imponderabile. In un tranquillo pomeriggio d'estate il Palermo, che si stava dividendo nel normale lavoro quotidiano tra mercato e programmazione del prossimo campionato di Serie B, si è ritrovato di fronte alla richiesta di dimissioni da parte dell'allenatore Silvio Baldini e del ds Castagnini. Lo scorso 1 luglio il City Football Group rilevò l’80% delle quote del club siciliano per 13 milioni di euro più bonus in favore dell’attuale proprietario, Dario Mirri.

Le condizioni d'acquisto erano poche ma la promessa strappata da Mirri alla nuova proprietà era proprio quella di mantenere intatto l'attuale organigramma tecnico e di squadra. Ecco perché la società non si è mossa per prendere un nuovo allenatore puntando su Baldini. Ma purtroppo tutto è crollato nella mattinata di oggi. Baldini ha avuto un incontro con la società sugli obiettivi di mercato ma non ci sarebbe stata identità di vedute sugli obiettivi da centrare tra il tecnico e il nuovo manager Gardini. Ecco perché Baldini avrebbe abbandonato l'allenamento mattutino del Palermo infuriato lasciando la squadra a svolgere solo un lavoro in palestra. Nel pomeriggio poi c'è stato lo staff tecnico di Baldini al campo per l'allenamento pomeridiano, ma non il tecnico toscano.

Il mercato dunque alla base di questa improvvisa decisione di Silvio Baldini e di Castagnini di voler rassegnare le proprie dimissioni. C'è da dire che comunque il Palermo in questi giorni è riuscito a prendere Brunori dalla Juve e ha concluso la trattativa per Elia, in prestito dall’Atalanta, ma anche del neo portiere Pigliacelli e del terzino classe ’99 Marco Sala, in prestito dal Sassuolo. Ma Baldini vorrebbe di più, anzi, probabilmente si aspettava di più da una società potente e ambiziosa.

L’insediamento della nuova società del City Football Club al completo.
L’insediamento della nuova società del City Football Club al completo.

Il tecnico di Carrara sarebbe infatti preoccupato dalla forte competitività del prossimo campionato di Serie B che vedrà protagoniste diverse big pronte a darsi battaglia per la promozione in massima serie. La società ora dovrà capire bene se accettare o meno le dimissioni dell'allenatore che già da questa mattina aveva dunque sorpreso anche la squadra non facendola allenare sul campo su sua precisa indicazione. Da Palermo si parla anche di una richiesta di Baldini e Castagnini di adeguare alcune posizioni contrattuali di alcuni calciatori attualmente in rosa ed alcuni mirati interventi che però non sarebbero stati considerati dalla stessa proprietà rosanero.

Violenta lite tra Juric e Vagnati, mani addosso nel parcheggio: “Non sei nessuno testa di c***o!”
Violenta lite tra Juric e Vagnati, mani addosso nel parcheggio: “Non sei nessuno testa di c***o!”
Coppa Italia 6 agosto in TV, dove vedere le partite: Torino-Palermo su Italia1, Pisa-Brescia su canale 20
Coppa Italia 6 agosto in TV, dove vedere le partite: Torino-Palermo su Italia1, Pisa-Brescia su canale 20
La nuova sfida di Fabregas al Como è per Buffon:
La nuova sfida di Fabregas al Como è per Buffon: "Bello ritrovarlo in campo, gli segnerò ancora"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni