20 Ottobre 2021
8:20

Taibi a Fanpage: “Io, Marotta, Ferguson e il Manchester United. Ho un solo rimpianto”

Massimo Taibi è l’unico grande ex di Atalanta e Manchester United, che si sfidano in Champions League all’Old Trafford. L’attuale direttore sportivo della Reggina riavvolge il nastro sulla sua carriera e parla dell’importanza del collettivo come arma per gli orobici per poter stupire in Inghilterra.
A cura di Antonio Moschella

Massimo Taibi è un uomo di calcio, e il suo impegno da direttore sportivo della Reggina lo conferma. L'ex portiere di Piacenza, Milan, Manchester United e Atalanta, solo per citare alcune squadre nelle quali ha giocato, conosce bene entrambe le sfidanti del match di Champions League in programma questo mercoledì al glorioso stadio di Old Trafford. In esclusiva a Fanpage.it il palermitano ritorna sulla sua carriera e introduce il grande scontro di Manchester, fondamentale per gli orobici.

Un palermitano a Reggio Calabria, come vive Massimo Taibi da DS della Reggina?
"Reggio è una città aperta, e i suoi cittadini vivono per la propria squadra. Personalmente non ho mai sentito alcun tipo di differenza, non importa che i calciatori vengano dal Nord o dal Sud. Reggio ama i propri giocatori e basta, l’importante è dare tutto per questa maglia".

Lei divenne idolo della tifoseria per quel gol di testa in extremis contro l'Udinese…
"Non solo per quello! Ho giocato una stagione e mezza importante tra i pali e poi quel gol è stato un episodio in più. Avevo dimostrato di avere carattere e soprattutto voglia di far bene".

Ci racconti quel gol.
"È stato un atto istintivo. Mi era capitato in qualche altra partita di salire a colpire di testa su qualche corner, ma sempre dopo il novantesimo. Quella volta ci provai un po' prima perché si perdeva, eravamo disperati. Non pensammo mai di poterla recuperare, e preso dallo sconforto corsi fino alla porta avversaria. La prima volta il portiere avversario la respinse. La seconda, però, la mia perseveranza fu premiata".

Oggi, da direttore sportivo, quali crede siano le ambizioni di una Reggina attualmente ottava nella classifica di Serie B?
"Le ambizioni sono quelle di riproporre quanto di buono fatto l’anno scorso  (la Reggina finì undicesima ndr) e realizzare un buon campionato per agganciare quantomeno l'ottavo posto. Non abbiamo certamente velleità di finire in cima alle altre, ma alla fine il calcio è imponderabile a bocce ferme, e tutto può succedere".

Eppure la Reggina ha un valore individuale nettamente sopra la media, ossia quello di Jeremy Menez…
"Se gioca da Menez è un giocatore davvero importante. Se lo vedi allenare rispetto agli altri ha qualcosa di più, vanta un estro fuori dal comune. Ma come tutti i giocatori importanti, soprattutto quelli che non sono più ragazzini, deve essere accompagnato da una buona condizione fisica e mentale. In questo momento è da due settimane che è finalmente a pieno regime, è un giocatore integro ma deve trovare la continuità nella forma per rendere al meglio".

Questa Reggina è una squadra diversa dalla sua dei primi anni 2000.
"Nella prima annata raggiungemmo una salvezza importante con in rosa giovani campioni come Pirlo e Baronio. L’anno dopo abbiamo subito il contraccolpo e all’inizio non eravamo attrezzatissimi. A gennaio arrivarono giocatori di valore come Dionigi e Mozart, fummo bravissimi a rimontare dopo un inizio sbagliato e siamo retrocessi per pochissimo, un peccato".

Nella seconda metà degli anni '90 lei fu tra i migliori portieri italiani.
"Arrivai a Piacenza giovane, avevo 22 anni. E veniva dalla Serie C con il Como. L'idea era quella di fare un buon campionato, ma alla fine sorprendemmo tutti e lo vincemmo, arrivando in Serie A. Ho vissuto un'epoca splendida a Piacenza, dove sono cresciuto da giocatore e da uomo, tant'è che oggi la mia famiglia vive ancora lì, così come tanti amici ed ex compagni di squadra di quegli anni".

Chi è stato l'attaccante più forte che ha visto?
"Sicuramente Marco Van Basten, ma chi mi ha messo più in difficoltà è stato Beppe Signori. La mia bestia nera".

A 27 anni arrivò l'irresistibile chiamata del Milan, con il quale debuttò proprio a Piacenza pareggiando 1-1…
"Era uno squadrone, che però arrivava da un momento difficile e quella stagione aveva effettuato molti nuovi acquisti. Ricordo agli allenamenti incrociare gente come Savicevic, Boban, Weah e Maldini, tutti dei fenomeni. Ma avevamo bisogno di tempo e a volte ad alti livelli non si ha abbastanza pazienza (Dopo 17 giornate Taibi fu sostituito in porta da Sebastiano Rossi ndr). In più quell'anno tutto andò storto, fu una di quelle stagioni maledette".

Da ex portiere rossonero, crede che il Milan ci abbia guadagnato ingaggiando Maignan dopo la partenza di Donnarumma?
"Io dico che Donnarumma è un portiere importante, ma Maignan lo è altrettanto e lo sta dimostrando. Penso anche che nel calcio il mercato è libero e ci sta che Donnarumma possa fare una scelta del genere. Da un lato capisco i tifosi, che sono passionali e sentono la maglia, ma dall'altro c'è la razionalità del calciatore che pensa alla sua carriera. Noi calciatori non ragioniamo allo stesso modo dei tifosi".

Cosa ha pensato quando ha visto l'Atalanta finire nello stesso girone del Manchester United?
"Che dieci anni fa sarebbe stato impossibile. Invece negli ultimi anni il lavoro di Percassi, Sartori e Gasperini è stato eccellente e l'Atalanta è passata a essere una realtà importante del nostro calcio. Bergamo è sempre stata una piazza importante, ma quando giocavo io era una realtà medio-bassa, mentre adesso è ai vertici e andrà a sfidare lo United".

Uno United che lei conosce bene e che la volle per espressa richiesta di Alex Ferguson…
"Sebbene la trattativa fu svolta dai loro emissari e da Beppe Marotta, allora direttore sportivo del Venezia, appena arrivai a Manchester per firmare fu Ferguson a fare gli onori di casa. Era il classico manager all'inglese di livello assoluto, che quel giorno mi portò subito nello spogliatoio per presentarmi ai ragazzi".

Eppure la sua parentesi all'Old Trafford fu breve. Prima l'impossibilità di giocare in Champions e poi quasi subito arrivò la papera sul tiro di Le Tissier…
"Non ho nessun rimpianto per quanto fatto in campo con lo United. Il gol di Le Tissier lo presi presto, era settembre, mentre io decisi di andar via a gennaio, quindi mi ero riuscito a riprendere. L'unico errore che mi rimprovero è stato quello di non aver provato davvero a restare lì più tempo e di voler affrettare il ritorno in Italia. Per un problema legale non potevo giocare la Champions, ma a gennaio avrei potuto essere iscritto finalmente nella lista UEFA e le cose sarebbero potute cambiare. Ma in quel periodo ebbi un problema personale che non seppi risolvere da lontano e decisi di tornare in Italia. Spesso credo che bisogna vivere due vite, una per conoscersi e l'altra per agire davvero".

Cosa c'è di diverso tra l'Atalanta di oggi e la sua?
"La mia era una provinciale di lusso, che viveva sempre nella zona tra Intertoto e salvezza e che in campo vantava un fenomeno come Cristiano Doni, calciatore di categoria superiore. Negli anni l'Atalanta ha poi svoltato. E per me ci è riuscita soprattutto grazie al lavoro di Sartori, un direttore sportivo straordinario, secondo me tra i migliori in Europa nella ricerca dei calciatori".

Che partita sarà quella di mercoledì?
"Giocare all'Old Trafford davanti a 70mila spettatori è sempre difficile. Lo stadio in sé emana un fascino enorme e in casa lo United ha una marcia in più rispetto alle altre. Direi lo stesso anche se la rivale dei Devils fosse il PSG o il Barcellona, perché giocatori dello United, indipendentemente da dove provengano, si calano in una realtà unica ogni volta che scendono in campo in quello stadio.  Credo che per l'Atalanta sarà fondamentale tenere botta nei primi 20 minuti.  Lo United se parte non si ferma più e davanti al proprio pubblico non si risparmia mai".

Cosa consiglia al suo collega Musso per fermare Cristiano Ronaldo?
"Per fermare uno come lui devi innanzitutto essere al cento per cento, e poi sperare che lui non sia in giornata, visto che è dotato di un cinismo e una concretezza unica. Ma Musso è un ottimo portiere, e sarà lui a dover guidare la difesa soprattutto all'inizio. Ripeto, sarà importante resistere per i primi 20 minuti".

L'Atalanta ha già ben figurato in Europa negli ultimi anni. Ha una buona base per sorprendere lo United?
"Facendo i debiti scongiuri, l'Atalanta che ho visto in questi ultimi giorni può mettere in difficoltà tutti. E, nonostante ricordi con piacere l'epoca allo United, da buon italiano tiferò per i nerazzurri".

Champions League, Atalanta-Manchester United 2-2: la classifica aggiornata, doppietta Cristiano Ronaldo
Champions League, Atalanta-Manchester United 2-2: la classifica aggiornata, doppietta Cristiano Ronaldo
"Non era Solskjaer ad allenare il Manchester United": la surreale cronaca di un fallimento
"Non era Solskjaer ad allenare il Manchester United": la surreale cronaca di un fallimento
Cristiano Ronaldo sempre decisivo, 799° gol in carriera e Manchester United agli ottavi di Champions
Cristiano Ronaldo sempre decisivo, 799° gol in carriera e Manchester United agli ottavi di Champions
calendario
gironi
marcatori
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Jan Breydelstadion
Club Brugge
1 - 1
Paris Saint-Germain
Etihad Stadium
Manchester City
6 - 3
RB Lipsia
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
2 - 0
Manchester City
Red Bull Arena
RB Lipsia
1 - 2
Club Brugge
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 18:45
Jan Breydelstadion
Club Brugge
1 - 5
Manchester City
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
3 - 2
RB Lipsia
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Etihad Stadium
Manchester City
4 - 1
Club Brugge
Red Bull Arena
RB Lipsia
2 - 2
Paris Saint-Germain
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Jan Breydelstadion
Club Brugge
0 - 5
RB Lipsia
Etihad Stadium
Manchester City
2 - 1
Paris Saint-Germain
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 18:45
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
-
Club Brugge
Red Bull Arena
RB Lipsia
-
Manchester City
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
0 - 0
Porto
Anfield
Liverpool
3 - 2
Milan
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Milan
1 - 2
Atlético Madrid
Estádio do Dragão
Porto
1 - 5
Liverpool
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
2 - 3
Liverpool
Estádio do Dragão
Porto
1 - 0
Milan
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 18:45
Giuseppe Meazza
Milan
1 - 1
Porto
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Anfield
Liverpool
2 - 0
Atlético Madrid
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
0 - 1
Milan
Anfield
Liverpool
2 - 0
Porto
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Milan
-
Liverpool
Estádio do Dragão
Porto
-
Atlético Madrid
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
1 - 2
Borussia Dortmund
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
1 - 5
Ajax
martedì 28 Settembre 2021 - ore 18:45
Johan Cruijff Arena
Ajax
2 - 0
Besiktas
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
1 - 0
Sporting Lisbona
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
1 - 4
Sporting Lisbona
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Johan Cruijff Arena
Ajax
4 - 0
Borussia Dortmund
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
1 - 3
Ajax
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
4 - 0
Besiktas
giovedì 04 Novembre 2021 - ore 18:45
Polish Army Stadium
Legia Varsavia
1 - 1
Napoli
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
1 - 2
Ajax
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
3 - 1
Borussia Dortmund
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Johan Cruijff Arena
Ajax
-
Sporting Lisbona
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
-
Besiktas
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 18:45
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
2 - 0
Shakhtar Donetsk
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Inter
0 - 1
Real Madrid
martedì 28 Settembre 2021 - ore 18:45
Kiev Olympic Stadium
Shakhtar Donetsk
0 - 0
Inter
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Santiago Bernabéu
Real Madrid
1 - 2
Sheriff Tiraspol
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Inter
3 - 1
Sheriff Tiraspol
Kiev Olympic Stadium
Shakhtar Donetsk
0 - 5
Real Madrid
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 18:45
Santiago Bernabéu
Real Madrid
2 - 1
Shakhtar Donetsk
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
1 - 3
Inter
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 18:45
Giuseppe Meazza
Inter
2 - 0
Shakhtar Donetsk
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
0 - 3
Real Madrid
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Santiago Bernabéu
Real Madrid
-
Inter
Metalist Stadium
Shakhtar Donetsk
-
Sheriff Tiraspol
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Camp Nou
Barcellona
0 - 3
Bayern Monaco
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
0 - 0
Benfica
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
5 - 0
Dinamo Kiev
Estádio da Luz
Benfica
3 - 0
Barcellona
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 18:45
Camp Nou
Barcellona
1 - 0
Dinamo Kiev
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Estádio da Luz
Benfica
0 - 4
Bayern Monaco
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
5 - 2
Benfica
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
0 - 1
Barcellona
martedì 23 Novembre 2021 - ore 18:45
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
1 - 2
Bayern Monaco
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Camp Nou
Barcellona
0 - 0
Benfica
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
-
Barcellona
Estádio da Luz
Benfica
-
Dinamo Kiev
martedì 14 Settembre 2021 - ore 18:45
Wankdorf
Young Boys
2 - 1
Manchester United
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Estadio de la Cerámica
Villarreal
2 - 2
Atalanta
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 18:45
Gewiss Stadium
Atalanta
1 - 0
Young Boys
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Old Trafford
Manchester United
2 - 1
Villarreal
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Old Trafford
Manchester United
3 - 2
Atalanta
Wankdorf
Young Boys
1 - 4
Villarreal
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Gewiss Stadium
Atalanta
2 - 2
Manchester United
Estadio de la Cerámica
Villarreal
2 - 0
Young Boys
martedì 23 Novembre 2021 - ore 18:45
Estadio de la Cerámica
Villarreal
0 - 2
Manchester United
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Wankdorf
Young Boys
3 - 3
Atalanta
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Gewiss Stadium
Atalanta
-
Villarreal
Old Trafford
Manchester United
-
Young Boys
martedì 14 Settembre 2021 - ore 18:45
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
1 - 1
Salisburgo
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
0 - 0
Wolfsburg
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
2 - 1
Lille
Volkswagen Arena
Wolfsburg
1 - 1
Siviglia
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 18:45
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
3 - 1
Wolfsburg
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
0 - 0
Siviglia
martedì 02 Novembre 2021 - ore 18:45
Volkswagen Arena
Wolfsburg
2 - 1
Salisburgo
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
1 - 2
Lille
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
1 - 0
Salisburgo
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
2 - 0
Wolfsburg
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
-
Siviglia
Volkswagen Arena
Wolfsburg
-
Lille
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
1 - 0
Zenit
Eleda Stadion
Malmoe
0 - 3
Juventus
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 18:45
Saint Petersburg Stadium
Zenit
4 - 0
Malmoe
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Allianz Stadium
Juventus
1 - 0
Chelsea
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
4 - 0
Malmoe
Saint Petersburg Stadium
Zenit
0 - 1
Juventus
martedì 02 Novembre 2021 - ore 18:45
Eleda Stadion
Malmoe
0 - 1
Chelsea
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Allianz Stadium
Juventus
4 - 2
Zenit
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
4 - 0
Juventus
Eleda Stadion
Malmoe
1 - 1
Zenit
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 18:45
Allianz Stadium
Juventus
-
Malmoe
Saint Petersburg Stadium
Zenit
-
Chelsea
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
V
P
S
Pti
1
Manchester City
4
0
1
12
2
Paris Saint-Germain
2
2
1
8
3
RB Lipsia
1
1
3
4
4
Club Brugge
1
1
3
4
Gruppo B
V
P
S
Pti
1
Liverpool
5
0
0
15
2
Porto
1
3
2
6
3
Milan
1
2
3
5
4
Atlético Madrid
1
1
3
4
Gruppo C
V
P
S
Pti
1
Ajax
5
0
0
15
2
Sporting Lisbona
3
0
2
9
3
Borussia Dortmund
2
0
3
6
4
Besiktas
0
0
5
0
Gruppo D
V
P
S
Pti
1
Real Madrid
4
0
1
12
2
Inter
3
1
1
10
3
Sheriff Tiraspol
2
0
3
6
4
Shakhtar Donetsk
0
1
4
1
Gruppo E
V
P
S
Pti
1
Bayern Monaco
5
0
0
15
2
Barcellona
2
1
2
7
3
Benfica
1
2
2
5
4
Dinamo Kiev
0
1
4
1
Gruppo F
V
P
S
Pti
1
Manchester United
3
1
1
10
2
Villarreal
2
1
2
7
3
Atalanta
1
3
1
6
4
Young Boys
1
1
3
4
Gruppo G
V
P
S
Pti
1
Lille
2
2
1
8
2
Salisburgo
2
1
2
7
3
Siviglia
1
3
1
6
4
Wolfsburg
1
2
2
5
Gruppo H
V
P
S
Pti
1
Chelsea
4
0
1
12
2
Juventus
4
0
1
12
3
Zenit
1
1
3
4
4
Malmoe
0
1
4
1
9
Haller (Ajax)
Lewandowski (Bayern Monaco)
7
Nkunku (Lipsia)
6
Salah (Liverpool)
Ronaldo (Manchester United)
5
Benzema (Real Madrid)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni