Tempo scaduto: anche a Ferrara forse è arrivato il momento di guardarsi attorno e provare il tutto per tutto con un ultimo scrollone. La classifica è quasi del tutto compromessa, l'ultima batosta di Roma ha lasciato il segno soprattutto nel morale e così adesso si studiano le mosse per il futuro. Non immediate perché dalla società filtra la possibilità di lasciare lavorare mister Semplici in tranquillità per preparare il match interno contro il Sassuolo. Che rappresenta, probabilmente, la classica ultima spiaggia per l'allenatore.

Il tracollo di Roma

La Spal mantiene il silenzio stampa dopo il rovescio di ieri a Roma con la Lazio che ha passeggiato sulle rovine della squadra ferrare: 5-1 con il solito show di Ciro Immobile insieme a Caicedo. Un risultato che  per qualche ora ha fatto traballare la panchina di mister Semplici, anche se nel pomeriggio la società ha fatto filtrare l'intenzione di continuare il cammino con l'attuale allenatore.

Niente riposo, allenamenti punitivi

Semplici sta provando a fare quadrato attorno a sè e a preparare il lavoro di recupero tecnico e morale in vista della partita di domenica al Mazza contro il Sassuolo. Ma la sconfitta di Roma non è passata inosservata: in giornata i giocatori sono ritornati sul campo e c'è stato un allenamento punitivo di oggi pomeriggio, col giorno di riposo cancellato e la squadra subito al lavoro. Stesso procedimento anche domani e doppio allenamento mercoledì. Un modo, ritiene la società, per richiamare i giocatori ad una maggiore concentrazione in questa difficile lotta per la salvezza dove la Spal  è in chiara difficoltà.

La classifica per la salvezza

La formazione ferrarese è ultima dopo 22 giornate, ferma a quota 15 punti insieme al Brescia, all'ultimo posto. Genoa, Lecce e Sampdoria (tutte tre coinvolte da vicino per la salvezza) veleggiano a quota 16, 19 e 20 ma con i blucerchiati che devono ancora giocare una partita (questa sera nel Monday Night contro il Napoli).