Il 10 luglio Atalanta, Juventus e Napoli (queste ultime se riusciranno a qualificarsi) conosceranno il nome dell'avversario che si troveranno di fronte nei quarti di finale di Champions League. Il sorteggio avverrà a Nyon a 4 mesi di distanza (metà luglio sembra la data più opinabile) rispetto alla data inizialmente preventivata: lo stop imposto a tutta l'attività agonistica a causa della pandemia di Covid-19 ha di fatto dilazionato nel tempo i momenti salienti della stagione.

Il Comitato Esecutivo della Uefa di mercoledì 17 giugno ha messo nero su bianco per il prosieguo della Coppa che arriverà alla fase clou ad agosto: confermato che gli ottavi in calendario verranno disputati a porte chiuse ma non in campo neutro (a Torino il fischio d'inizio di Juventus-Lione e al Camp Nou quello di Barcellona-Napoli), poi in base alla nuova formula adottata in via straordinaria si passerà alla final eight a Lisbona (in Portogallo).

  • Quando si disputeranno i quarti di finale? Tra il 12 e il 15 agosto. Mentre tre giorni dopo (tra il 18 e il 19) andranno in scena le semifinali. Il big match per l'assegnazione del Trofeo è in programma il 23 agosto.
  • Gli accoppiamenti in tabellone. Nell'urna verranno inseriti i nominativi delle squadre già qualificate (Atalanta, Atletico Madrid, RB Lipsia, Paris Saint-Germain) e una palline per ogni ottavo di finale che resta da giocare (Juventus-Lione, Barcellona-Napoli, Manchester City-Real Madrid, Bayern Monaco-Chelsea).

Con questo sistema le italiane conosceranno già, in caso di qualificazione, il percorso e le eventuali avversarie da affrontare lungo il cammino in semifinale. C'è ancora un dettaglio da sottolineare: da regolamento, non sono previste teste di serie e non è da escludere che – in base agli abbinamenti toccati in sorte – ci possa essere un derby tutto italiano nei quarti di finale.