Sarà il Monza di Christian Brocchi a tenere a battesimo, venerdì 25 settembre, il nuovo campionato di Serie B. La formazione brianzola, tornata nel torneo cadetto dopo 19 anni grazie al sapiente lavoro di Adriano Galliani e agli investimenti del patron Silvio Berlusconi, sarà infatti in campo al ‘Brianteo' con la Spal di Pasquale Marino. Il debutto della neopromossa sarà particolarmente impegnativo, ma la società biancorossa sta lavorando per arrivare all'appuntamento con la miglior squadra possibile.

Il mercato del club lombardo è infatti in pieno fermento e non intende fermarsi dopo le undici cessioni e i dieci acquisti fatti fino ad ora da Galliani. L'amministratore delegato del Monza vuole continuare a stupire e per gli ultimi giorni di trattative, che storicamente lo hanno sempre visto protagonista ai tempi della sua esperienza al Milan, intende rinforzare ulteriormente la rosa di Brocchi.

Gli obiettivi di mercato di Galliani

Tra gli obiettivi di mercato del club ci sono infatti alcuni nomi importanti: giocatori che in Serie B hanno fatto (e potrebbero ancora fare) la differenza. A cominciare da bomber in grado di portare qualità e una buona dote di reti come Alfredo Donnarumma, Camillo Ciano e Roberto Insigne, e passando poi da attaccanti capaci di giocare anche a supporto delle punte come Marco Mancosu e il figlio d'arte Daniel Maldini.

Qualità ed esperienza sono le principali caratteristiche che Galliani sta valutando per il suo mercato. Dettagli importanti che possono già garantire chi si è da poco aggregato al gruppo di Brocchi: in particolare Andrea Barberis (più di 150 partite con il Crotone), Antonio Barillà (che nel curriculum vanta anche 95 presenze in Serie A), Giulio Donati (dal 2013 al 2016 in Bundesliga con il Bayer Leverkusen) e Mirko Maric (fresco vincitore della classifica cannonieri nel campionato croato)