Nella 10a giornata dI Serie A, come se non bastasse già l'exploit di queste prime giornate, brilla la stella di Ciro Immobile. L'attaccante della Lazio ha realizzato l'ennesima doppietta, la seconda consecutiva dopo quella contro l'Atalanta, piegando il Torino all'Olimpico. Due gol che consentono al bomber napoletano di centrare quota 12 gol in campionato. un bottino niente male in questo primo momento del campionato. Bene anche Ronaldo che centra il suo quinto sigillo, fondamentale per le sorti della Juventus contro il Genoa. E' stato però anche il turno delle prime volte, come quella di Lapadula con la maglia del Lecce: primo timbro in campionato con la maglia dei salentini, così come per Maksmimovic, Freuler, Bonucci, Smalling e Santander. Bene anche Milik e Ilicic, ma nell'Inter, Lukaku e Lautaro Martinez, hanno messo a segno l'ennesimo record in casa nerazzurra.

Immobile non si ferma più. Cristiano Ronaldo: un gol d'oro

Ancora una volta Ciro Immobile. E lui a guidare la classifica marcatori ed incrementare il suo bottino con l’ennesimo gol in campionato, quello numero 11 per la precisione che mette il punto sulla sua intenzione di prendersi quel titolo quest’anno. Un gol arrivato su assist del solito Luis Alberto che ha portato l’attaccante napoletano a certificare ulteriormente il suo momento di forma anche contro una squadra così organizzata come il Torino. Primo dunque Immobile che non contento, nella ripresa della gara contro i granata, realizza anche la rete del 3-0 su rigore (il quarto stagionale) per il gol numero 12, al momento. Non sono tanti quanto quelli di Immobile ma le 5 reti di Cristiano Ronaldo sono tutte pesantissime. Specie quella di questa sera, su calcio di rigore nel finale che ha dato la possibilità alla Juventus di vincere una partita importantissima contro il Genoa dopo essersi trovata sull'1-1 fino al recupero. CR7 è sempre decisivo e ben presto vuole dare continuità anche alla sua vena realizzativa. Ma dovrà fare molto di più di quanto visto questa sera.

Lukaku e Martinez hanno centrato un altro record

La doppietta di Icardi contro il Marsiglia nel match vinto 4-0 dal suo Psg, aveva fatto un attimo pensare a un errore da parte della società di cederlo. E invece c’ha pensato subito Lukaku con un tiro fulmineo al ‘Rigamonti’ a spegnere ogni pensiero del tifo nerazzurro. Il suo settimo sigillo stagionale, aggiunto a quello di Lautaro Martinez (5 per l’argentino) hanno di fatto centrato l’ennesimo record di questo inizio stagione. Dopo aver agguantato Milito per numero di gol segnati in queste prime giornate, il belga, con l’aggiunta dei gol del ‘Toro’ ha creato una coppia d’attacco per l’Inter che ha fatto già meglio di quella composta da Milito e Cassano nel 2012/2013 per gol segnati. Non segnavano più di 5 gol due attaccanti nerazzurri proprio da quella annata. Che gioia.

Milik è l’oro di Napoli. Il pari di Ilicic consente il poker all’ex Palermo

Lo spettacolare 2-2 di Napoli tra gli azzurri e l’Atalanta, ha messo ancora una volta in evidenza l’incredibile momento di forma di due uomini assolutamente fondamentali negli automatismi tattici di Ancelotti e Gasperini. Stiamo parlando di Milik e Ilicic protagonista di 2 due 4 gol visti a Fuorigrotta e che di fatto hanno messo in condizione le due squadre di lasciare correre Juventus e Inter. Per il polacco si tratta del quarto gol stagionale, tutti realizzati nelle ultime 3 partite. Un rendimento incredibile che non è sicuramente da meno a quello di Ilicic che ha messo a segno lo stesso numero di reti di Milik (4). Ora sono davvero due giocatori fondamentali che per il prosieguo del campionato, dal punto di vista della continuità, saranno di vitale importanza.

Prime firme in campionato per Lapadula e Santander. Gioisce Bonucci

La 10a giornata è stato però anche il turno delle prime volte, quelle belle. Coma ad esempio il primo gol in campionato di Gianluca Lapadula sul campo della Sampdoria. L’attaccante del Lecce è stato bravo a sfruttare un assist dell’attacco salentino e piazzare in rete il gol del momentaneo 0-1. Una rete importante dal punto di vista personale dato che l’ex Milan dopo la doppietta in estate in Coppa Italia contro la Salernitana, è stato vittima di diversi infortuni. Bene anche Santander, il ‘Ropero’ segna su calcio di rigore la sua prima marcatura stagionale. Chiuso lì davanti da Palacio per cui Mihajlovic stravede, l’attaccante del Bologna ora vuole riconquistarsi un posto da titolare anche con queste prestazioni. Gioia anche per Bonucci che realizza finalmente la sua prima marcatura stagionale. Un colpo di testa che non lascia scampo a Radu. Dopo tanti anni anche Maksmimovic del Napoli realizza il suo primo gol in Serie A al pari di Freuler che non realizzava un gol dal febbraio dello scorso anno. Si aggiunge alla festa anche Smalling che alla Dacia Arena di Udine, oltre all’ennesima grande e inaspettata prestazione da urlo, realizza il suo primo gol in Serie A con la maglia della Roma. Il giusto premio a una condizione assolutamente strepitosa dell’ex difensore centrale del Manchester United.