Il Consiglio di Lega che si è riunito oggi a Milano ha deciso le date della stagione 2020-2021. La Serie A 2020/21 partirà ufficialmente il 19 settembre 2020 e così slitta di sette giorni l’inizio del prossimo campionato rispetto alla prima data ipotizzata del 12 settembre. L'ultima giornata sarà il 23 maggio. Questo spostamento porterà alcune modifiche anche nella sosta natalizia: si giocherà anche il 3 gennaio. A riportare la notizia è stata La Gazzetta dello Sport e dopo è arrivato anche il comunicato ufficiale della LegaLa decisione di spostare di qualche giorno la ripartenza era nell'aria ma pochi minuti fa è arrivata la notizia: il presidente Dal Pino e l'amministratore delegato De Siervo hanno trovato un'intesa tra i club che ha avuto successo in Consiglio Federale.

Da tenere in considerazione che è stato fatto un lavoro per far concludere il campionato con un buon margine di anticipo sull'inizio dell'Europeo, rinviato di un anno rispetto alla cadenza stabilita per il Coronavirus, e lasciando un po' di spazio per lavorare alle selezioni nazionali.

Ecco il comunicato ufficiale della Lega di Serie A: “Il Consiglio di Lega riunitosi oggi alle 19.00 ha deliberato all’unanimità che la Serie A TIM 2020/2021 inizierà nel weekend del 19-20 settembre. La decisione conferma la preferenza già espressa nel pomeriggio dalla maggioranza delle Società in una riunione dedicata a questo tema”.

Gravina: Campionato potrà iniziare anche a ottobre

Sono stati spazzati via i dubbi del presidente della FIGC, Gabriele Gravina, che ha espresso tutte le perplessità attuali sull’avvio della nuova stagione calcistica 2020/2021. Ipotesi di fine settembre o inizio ottobre, con possibili ripercussioni del format: “Calendario pieno, tra campionato, coppe e Nazionale. Play-off? Opzione che mi piace ma non so se si attuerà”.