294 CONDIVISIONI
2 Agosto 2021
8:06

Sconfitta e fischi per Hakimi alla sua prima con il PSG: accoglienza ostile per l’ex Inter

Il PSG ha perso la sua prima ufficiale della stagione 2021/2022 nella Supercoppa di Francia contro il Lille. La squadra di Pochettino, forte di un mercato a dir poco galattico, non è riuscita a superare coloro i quali hanno vinto l’ultima Ligue 1. Grande attesa anche per Achraf Hakimi che è stato subito fischiato dal pubblico alla sua prima da titolare.
A cura di Fabrizio Rinelli
294 CONDIVISIONI

Il PSG galattico allenato da Mauricio Pochettino inaugura la propria stagione 2021/2022 con una sconfitta in finale di Supercoppa di Francia contro il Lille. Un ko amaro per i parigini protagonisti di un mercato galattico fino a questo momento, che ha visto arrivare nella rosa del tecnico argentino giocatori del calibro di Gigio Donnarumma, Sergio Ramos, Wjinaldum e Hakimi. Proprio l'ex Inter, era il giocatore più atteso in campo nella sfida giocata al Bloomfield Stadium di Tel Aviv. L'esterno destro marocchino è stato schierato subito titolare da Pochettino nel suo 11 di partenza ma il suo esordio con i parigini è stato tutt'altro che memorabile.

Il PSG ha perso 1-0 e interrompe la sua egemonia in questa competizione dopo averla vinta per le ultime otto edizioni consecutive. Da quest’anno la serie è stata interrotta, proprio come in campionato e il guastafeste della squadra di Pochettino è stato ancora una volta il Lille. Ma non è tutto, Hakimi è stato anche fischiato per tutta la partita al pari di Mauro Icardi apparso ancora una volta impalpabile in attacco sfruttando male la sua occasione viste le assenze di Neymar e Mbappé. Ma per il terzino marocchino i motivi erano altri.

"Palestina libera": il messaggio che ha scatenato il pubblico

Achraf Hakimi è stato schierato titolare nel primo e nuovissimo PSG di Pochettino in una gara ufficiale. Per una domenica tutt'altro che memorabile per il giocatore che durante tutta la partita è stato pesantemente fischiato dagli spettatori di Tel Aviv. Il pubblico non si è focalizzato molto sulla sua partita individuale, quanto piuttosto sui suoi messaggi di sostegno alla Palestina inviati più volti in questi anni via social.

Hakimi è stato pesantemente fischiato ogni volta che la palla toccava i suoi piedi. L'opinione pubblica locale certamente gli rimprovera i vari messaggi di sostegno che ha inviato in Palestina dall'inizio della sua carriera. L'ultimo di questa lunga serie di messaggi via social, è stato pubblicato il mese di maggio. Sul suo account Twitter, l'ex giocatore dell'Inter ha in particolare diffuso l'hashtag "Palestina libera".

Il tutto all'interno di una partita che per Mauricio Pochettino è stata a dir poco da incubo. Ko ancora una volta contro il Lille dopo aver perso il campionato per mano dei rivali francesi, il tecnico argentino risulta aver perso il 22,86% delle sue partite in competizioni ufficiali (8 sconfitte in 35 partite) dal suo arrivo, il peggiore per un allenatore del PSG da quando è subentrato. I media francesi hanno l'hanno già messo all'angolo. Quest'anno non si può sbagliare niente al PSG.

294 CONDIVISIONI
Inter, ufficiali i numeri di maglia: la 2 di Hakimi a Dumfries, la 9 a Dzeko, la 20 a Calhanoglu
Inter, ufficiali i numeri di maglia: la 2 di Hakimi a Dumfries, la 9 a Dzeko, la 20 a Calhanoglu
Conte svela il sogno di Hakimi: "Ha sofferto in quelle due partite e vuole tornare a giocare lì"
Conte svela il sogno di Hakimi: "Ha sofferto in quelle due partite e vuole tornare a giocare lì"
Allarme al PSG, scoperto il problema di avere Messi, Neymar e Mbappé: "Sarà un handicap"
Allarme al PSG, scoperto il problema di avere Messi, Neymar e Mbappé: "Sarà un handicap"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni