29 Dicembre 2021
23:51

Scandalo nel calcio femminile: licenziata per aver baciato una compagna di squadra

La calciatrice argentina Maira Sanchez ha denunciato di esser stata licenziata dalla squadra della prima divisione femminile argentina del Rosario Central per aver baciato una compagna di squadra all’interno delle strutture del club.
A cura di Michele Mazzeo

Scandalo nel calcio femminile in Argentina.  La calciatrice del Rosario Central Maira Sánchez ha rivelato attraverso i suoi social che l'allenatrice della prima squadra, Roxana Vallejos , le ha annunciato che non continuerà a far parte della squadra professionistica del club per aver baciato una compagna di squadra.

In una lettera aperta scritta sul suo account Instagram personale, la calciatrice argentina ha infatti spiegato che l'evento è avvenuto lo scorso 9 novembre e che a comunicarle il licenziamento per un presunto bacio all'interno delle strutture del club è stata la sua allenatrice:

"Oggi devo salutare il club Rosario Central. E questi colori che amo fin dalla culla, che ho difeso con orgoglio e rispetto per 6 anni. Ho imparato molto, ho trovato molti amici e ricordi incredibili perché qui sono stata in grado di realizzare il mio sogno. Ma adesso per motivi extra calcistici  e in modo molto ingiusto, non indosserò più questa maglia – si legge infatti nel lungo post pubblicato da Maira Sanchez –.

Il 9/11/21 mi hanno chiamato in uno degli spogliatoi e la nostra allenatrice mi ha detto che mi stava cacciando dalla rosa dei “professionisti” per essermi presumibilmente baciata all'interno del club con una compagna di squadra – ha poi proseguito la calciatrice argentina nella sua denuncia –.  Dov'è il Segretario di genere? Dove sono le persone che difendono i nostri diritti? Perché non sono valutata come atleta? La mia vita personale viene prima delle mie prestazioni in campo?".

Appello quella di Maira Sanchez che non è passato inosservato tanto che a farsene carico è stato anche l'Istituto Nazionale contro la Discriminazione, la Xenofobia e il Razzismo (INADI) argentino che ha segnalato come questo sia solo l'ultimo di una serie di atti vessativi e discriminanti compiuti dal club di Rosario:

"L'INADI esprime la propria preoccupazione per una serie di atti di vessazione e discriminazione, che sono stati segnalati alla nostra Agenzia dalle calciatrici della prima divisione femminile del Club Atlético Rosario Central – si legge infatti nella nota diffusa dall'ente -. I fatti denunciati si erano verificati nel corso dell'ultimo anno e sono stati portati all'attenzione delle autorità del predetto Club, nonché dell'intervento delle aree di genere di tale ente. Secondo i resoconti delle giocatrici nessuno di questi interventi ha però avuto effetti positivi" .

Il calcio femminile passa al professionismo, figuraccia della Serie A: non era d'accordo
Il calcio femminile passa al professionismo, figuraccia della Serie A: non era d'accordo
Mazzarri licenziato e non esonerato dal Cagliari, avrebbe offeso la squadra: "Spogliatoio di vermi"
Mazzarri licenziato e non esonerato dal Cagliari, avrebbe offeso la squadra: "Spogliatoio di vermi"
Cosa cambia nel calcio femminile col professionismo (e quali differenze restano con i maschi)
Cosa cambia nel calcio femminile col professionismo (e quali differenze restano con i maschi)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni