16 Settembre 2022
7:58

Sancho esulta mostrando un parastinco, promessa mantenuta: lo doveva ad un tifoso speciale

Jadon Sancho ha esultato in maniera particolare dopo il gol allo Sheriff Tiraspol, mostrando a tutti un parastinco. Un gesto in omaggio di un tifoso speciale.
A cura di Marco Beltrami

Dopo il passo falso casalingo contro la Real Sociedad, il Manchester United ha ritrovato la vittoria e il sorriso in Europa League. 2-0 in casa dello Sheriff Tiraspol per la formazione di ten Hag, in una serata importante anche per il ritorno al gol di Cristiano Ronaldo. L'attaccante ha segnato la rete della sicurezza, dopo che ad aprire le marcature era stato Jadon Sancho che si è tolto così una bella soddisfazione. L'esterno ex Borussia Dortmund ha così risposto sul campo alla mancata convocazione in nazionale del ct Southgate. Ma oltre alla rete, il classe 2000 si è messo in mostra per un'esultanza speciale.

Dopo aver sfruttato infatti alla perfezione un assist del sempre più convincente Eriksen, Jadon Sancho ha ricevuto l'abbraccio della sua squadra. Non un momento positivo per il ragazzo, che in questa stagione sta ritrovando lo smalto dei tempi migliori e si aspettava una chiamata da parte del suo ct. Nessuna polemica da parte sua, ma voglia di regalare un'emozione a qualcuno di speciale. Subito dopo la rete infatti, Sancho si è tolto un parastinco e lo ha sollevato al cielo, mostrandolo a tutti.

Perché il calciatore ha voluto ostentare "l'attrezzo del mestiere", su cui tra l'altro era facilmente riconoscibile il suo ritratto? Dietro questa celebrazione c'è una storia particolare, che Sancho ha spiegato poi nella classica intervista post-partita. I parastinchi indossati infatti sono un regalo ricevuto da un tifoso molto speciale, ovvero un bambino che nei giorni scorsi si è avvicinato alla sua macchina, al momento dell'uscita dal centro sportivo per ricevere il classico autografo.

Missione compiuta dal giovanissimo fa dei Red Devils, che ha lasciato senza parole il calciatore donandogli un paio di parastinchi personalizzati, con la sua immagine disegnata. Una vera e propria opera d'arte, con il papà del ragazzino che ha poi chiesto a Sancho di indossarli in una partita. Detto, fatto: l'attaccante ha mantenuto la promessa e usato questi parastinchi proprio in occasione della sfida di Europa League, e li ha mostrati a tutti dopo la rete. Il 22enne dunque ha poi spiegato: "Un bambino mi ha dato dei parastinchi e mi ha chiesto di indossarli. Ho detto "Sì, nessun problema" ed è stato un mio piccolo gesto quando ho segnato, mostrandogli che indossavo i parastinchi che mi ha dato".

In seguito il calciatore ha dedicato a Jacob (questo il nome del bambino), anche un post sui social con queste parole: "Questo è per te leggenda", con la risposta del diretto interessato che non si è fatta attendere: "Non posso crederci". Ha realizzato un sogno dunque il fan del Manchester United, che con il papà anche in passato ha donato questi parastinchi personalizzati, anche ad altri calciatori come Scott McTominay, Alejandro Garnacho e Bruno Fernandes, provando ad intercettare anche Cristiano Ronaldo. Con un piccolo gesto dunque Sancho ha regalato una gioia immensa a questo ragazzino che ha lo United nel sangue.

L'esultanza buffa di Grealish ai Mondiali: fa il
L'esultanza buffa di Grealish ai Mondiali: fa il "verme" a metà e mantiene la bella promessa
L'ex presidente Ferrero rispunta dall'oblio:
L'ex presidente Ferrero rispunta dall'oblio: "Compro sei giocatori e salvo la Sampdoria"
Il Manchester United dichiara guerra a Cristiano Ronaldo:
Il Manchester United dichiara guerra a Cristiano Ronaldo: "La nostra risposta sarà appropriata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni