A poche ore da Barcellona-Bayern Monaco, quarto di finale di Champions League, il club catalano annuncia la positività di Samuel Umtiti al Covid-19. Il difensore francese è asintomatico e non si trova con la squadra, a Lisbona per la final eight della Champions. Il giocatore si trova in isolamento a Barcellona e sta seguendo le disposizioni emanate dalle autorità locali in caso di positività al Coronavirus.

Il comunicato ufficiale del Barcellona:

"Dopo i test effettuati nella giornata di giovedì, Samuel Umtiti è risultato positivo al Covid-19. Il giocatore è asintomatico, è in buone condizioni di salute ed è isolato nella sua abitazione. Il club ha informato le istituzioni sportive e le autorità sanitarie competenti. Inoltre, tutte le persone che hanno avuto contatti recenti con il giocatore sono state rintracciate per sottoporle ad ulteriori test".

Per il Barcellona si tratta del secondo caso di positività riscontrato nel giro di pochi giorni. Due giorni fa era stato annunciato il tampone positivo di Jean-Clair Todibo. Così come per Umtiti, anche Todibo – rientrato in Spagna da alcune settimane dopo il prestito allo Schalke 04 – non faceva parte della squadra partita per Lisbona per la final eight della Champions League.

Umtiti era indisponibile già da settimane a causa di alcuni problemi fisici, una costante in questa stagione: il francese, specialmente all'inizio e alla fine, ha saltato molte partite per infortunio. La sua presenza dai convocati per la final eight della Champions League era già stata esclusa per complicazioni al ginocchio che lo attanagliavano ormai da tempo.

Si tratta solo dell'ultimo di tanti casi di positività nel calcio spagnolo, in allarme per l'aumento dei contagi tra i calciatori: il numero di giocatori positivi ha ormai passati le 20 unità. E continua a salire.