La notizia del tampone positivo di Cristiano Ronaldo ha fatto il giro del mondo, e confermato una volta ancora che il Covid-19 non guarda in faccia nessuno: neanche chi ha la fortuna di essere sottoposto quotidianamente a rigidi controlli sanitari. Nonostante l'evidenza e la migliaia di morti causate da questa terribile pandemia, c'è però chi ancora crede che si tratti di una malattia poco pericolosa e che le misure che sono state prese per fermare il contagio siano fin troppo severe.

Il post della sorella di CR7

Ad iscriversi a questo ‘partito', nelle ultime ore si è fatta avanti anche Katia Aveiro: una delle due sorelle di Cristiano Ronaldo. A poche ore dall'isolamento a cui è stato sottoposto il fratello, la donna ha infatti pubblicato sui social un messaggio polemico nei confronti delle istituzioni portoghesi: "Se deve essere Cristiano Ronaldo a svegliare il mondo, allora quest’uomo è un messo di Dio – ha scritto la sorella minore di CR7 su Instagram – Da oggi migliaia di persone smetteranno di credere alla pandemia e ai test. La più grande frode mai vista da quando sono nata. C'è una frase che ho letto e alla quale faccio un applauso: ‘Basta con un mondo di burattini'".

L'abbraccio virtuale di mamma Dolores

Mentre l'attaccante della Juventus è in isolamento presso un albergo di Lisbona, completamente asintomatico, sorridente sul balcone e in attesa dei nuovi tamponi, la sorella Katia ha dunque criticato il suo paese per come sta affrontando l'emergenza Coronavirus. Di tutt'altro tenore erano invece stati i messaggi social pubblicati da Georgina Rodriguez e da Dolores Aveiro. Soprattutto quello della madre, che aveva spedito al giocatore della Juventus un invito a non mollare e a tener duro: "Dio dà delle grandi battaglie ai grandi guerrieri ed è un'altra guerra che vincerai figlio mio".