118 CONDIVISIONI
19 Gennaio 2022
23:34

Ranocchia e Sensi salvano l’Inter in Coppa Italia: l’Empoli sfiora l’impresa, va ko ai supplementari

L’Inter batte 3-2 l’Empoli ai supplementari e si qualifica ai quarti di Coppa Italia: i toscani raggiunti al 90′ da un gol in mezza rovesciata di Ranocchia capitolano poi nell’extratime con la rete di Sensi prossimo a lasciare i nerazzurri.
A cura di Michele Mazzeo
118 CONDIVISIONI

Un gol in mezza rovesciata di Ranocchia al 90′ e la rete nei supplementari del calciatore con la valigia in mano Stefano Sensi evitano una clamorosa eliminazione all'Inter negli ottavi di Coppa Italia. La formazione campione d'Italia in carica e attuale capolista della Serie A batte 3-2 l'Empoli in rimonta e conquista a fatica l'accesso ai quarti di finale dove affronterà la vincente del match tra Roma e Lecce.

I nerazzurri hanno avuto la meglio dell'Empoli in un match in cui la formazione di Simone Inzaghi, imbottita di seconde linee, nel primo tempo avrebbe già potuto chiudere se dopo la rete (di testa su cross di Dumfries) di Alexis Sanchez (subentrato all'infortunato Correa uscito dal campo in lacrime) non avesse sciupato le tante occasioni create e Lautaro Martinez non si fosse trovato davanti un Furlan (in porta tra i toscani al posto di Vicario) in grande serata.

Nella ripresa infatti il copione del match cambia con l'Empoli, rivoluzionato da Andreazzoli con tre cambi dopo l'intervallo, che mette in difficoltà l'Inter prendendo il comando del gioco. Il pareggio è nell'aria e puntualmente arriva al 61′ con il neoentrato Bajrami che controlla il pallone in area nerazzurra e batte l'incolpevole Radu. Dopo il gol subito Simone Inzaghi è costretto a mandare in campo i titolari Barella, Calhanoglu e Perisic che invece avrebbe voluto far rifiatare.

I nuovi ingressi rivitalizzano l'Inter che torna a farsi pericolosa dalle parti di Furlan che però si conferma in grande forma neutralizzando i continui tentativi degli attaccanti nerazzurri. I padroni di casa rischiano però grosso quando su una conclusione di Cutrone ribattuta da Dumfries l'arbitro Sacchi assegna un calcio di rigore in favore dei toscani  per un presunto tocco di mano dell'olandese che, dopo l'intervento del Var e una verifica al monitor, viene annullato dal direttore di gara.

Il vantaggio dell'Empoli è però soltanto rimandato di pochi minuti e arriva con un pizzico di fortuna: Cutrone stacca di testa in area e colpisce la parte bassa della traversa, il pallone colpisce il portiere interista Radu che involontariamente con il tacco lo manda all'interno della propria porta. L'Empoli resiste al forcing dell'Inter ma nel recupero ci pensa il capitano di serata Andrea Ranocchia con una splendida mezza rovesciata a pareggiare i conti ed evitare la clamorosa eliminazione all'Inter mandando il match ai supplementari.

Il pareggio trovato in extremis da nuova linfa all'Inter che in avvio di primo tempo supplementare riprende in mano il pallino del gioco creando diverse occasioni da gol vanificate però dalla scarsa mira dei suoi attaccanti. La rete nerazzurra arriva prima del cambio campo e a segnare è il protagonista meno atteso, vale a dire quello Stefano Sensi (mandato in campo in avvio dei supplementari) destinato a salutare la formazione meneghina in questa sessione di mercato (destinazione Sampdoria).

118 CONDIVISIONI
Juve-Inter 2-4 ai tempi supplementari, i nerazzurri vincono la finale di Coppa Italia: stagione senza titoli per i bianconeri
Juve-Inter 2-4 ai tempi supplementari, i nerazzurri vincono la finale di Coppa Italia: stagione senza titoli per i bianconeri
Festa sfrenata dell’Inter per la Coppa Italia: nello spogliatoio spuntano birre, sigari e sigarette
Festa sfrenata dell’Inter per la Coppa Italia: nello spogliatoio spuntano birre, sigari e sigarette
La Coppa Italia è dell'Inter! Poker alla Juve in una finale elettrica e rocambolesca
La Coppa Italia è dell'Inter! Poker alla Juve in una finale elettrica e rocambolesca
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni