28 Gennaio 2020
11:30

Quando finisce il calciomercato invernale 2020, proroga speciale per 6 club di Serie A

È partito il conto alla rovescia verso la chiusura del calciomercato invernale 2020. Buone notizie per alcune società di Serie A che potranno sfruttare un’ora in più per comunicare eventuali variazioni delle liste. Si tratta di Roma, Sassuolo, Cagliari, Parma, Bologna e Brescia, che potranno consegnare i documenti in Lega fino alle 21.
A cura di Marco Beltrami

È partito il conto alla rovescia verso la chiusura del calciomercato invernale 2020. Buone notizie per alcune società di Serie A che potranno sfruttare un'ora in più per deventuali variazioni delle liste. Si tratta di Roma, Sassuolo, Cagliari, Parma, Bologna e Brescia, che al contrario degli altri club potranno consegnare i documenti relativi alla modifica delle liste in Lega fino alle 21.

Quando finisce il calciomercato invernale 2020 in Italia

Il calciomercato invernale 2020 è iniziato il 2 gennaio, con l'apertura ufficiale della sessione. La conclusione è prevista per venerdì 31 gennaio come da consuetudine. Sarà possibile dunque depositare i contratti dei calciatori, a conclusione delle trattative, fino alle ore 20. Sei squadre potranno però giovare di un'ulteriore ora per depositare modifiche alle liste, come deciso ieri dal Consiglio federale della Figc.

Quali sono le squadre che avranno un'ora in più per le liste nel mercato invernale

Il Consiglio Federale ha deciso di prorogare la consegna di modifiche alle liste per sei squadre di Serie A. Per Roma, Sassuolo, Cagliari, Parma, Bologna e Brescia la sessione di trattative finirà sempre alle 20, ma con la possibilità di sfruttare un'ulteriore ora per depositare presso gli uffici della Lega, le liste dei 25 calciatori. La Figc ha infatti accolto in questo modo una richiesta della Lega Serie A.

Perché è stata posticipata la chiusura del mercato per sei club di Serie A

Perché è stata concessa questa proroga solo a Roma, Sassuolo, Cagliari, Parma, Bologna e Brescia? La decisione del Consiglio Federale è legata al calendario: il regolamento relativo alle liste da 25 calciatori prevede che le variazioni (legate al mercato) vadano comunicate entro le ore 12 del giorno precedente alla prima gara successiva alla conclusione del calciomercato. Le sei squadre (impegnate in campionato sabato 1° febbraio) avrebbero dovuto inviare la lista alle 12 del 31 gennaio, ovvero col mercato ancora aperto. Ecco allora che si  deciso di consentire eventuali modifiche fino alle 21 del 31 gennaio. Tutte le altre squadre potranno inviare i documenti entro le 12 del 1° febbraio

Quando si chiude il calciomercato invernale

Il 31 gennaio sarà la data di chiusura del calciomercato non solo in Serie A. Tutti i grandi tornei europei si sono infatti allineati, con l'eccezione del Portogallo che vedrà la sessione di mercato finire il 2 febbraio. La chiusura del mercato, blocca le operazioni in entrata, ma non mette limite ad ulteriori cessioni: dopo il 31 gennaio, i club italiani potranno effettuare operazioni in uscita con destinazione in campionati dove la sessione di calciomercato è ancora aperta.

Francia (Ligue 1): chiusura 31 gennaio
Germania (Bundesliga): 31 gennaio
Inghilterra (Premier League): 31 gennaio
Italia (Serie A): 31 gennaio
Olanda (Eredivisie): 31 gennaio
Portogallo (Primeira Liga): 2 febbraio
Russia (Premier League): 21 febbraio
Spagna (Liga): 31 gennaio
Turchia (Super Lig): 31 gennaio

Colpo del Venezia, Sergio Romero è ufficiale: il portiere torna in Serie A dopo 6 anni
Colpo del Venezia, Sergio Romero è ufficiale: il portiere torna in Serie A dopo 6 anni
La FIGC vieta ufficialmente le multiproprietà: due i club di Serie A a doversi adeguare
La FIGC vieta ufficialmente le multiproprietà: due i club di Serie A a doversi adeguare
I club di Serie A alzano la voce con DAZN: "È inaccettabile, noi più di protestare non possiamo"
I club di Serie A alzano la voce con DAZN: "È inaccettabile, noi più di protestare non possiamo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni