Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby che la sua Juventus giocherà all'Olimpico Grande Torino contro i granata di Nicola. Il tecnico bianconero è in forte difficoltà tra indisponibili, squalificati, positivi al Covid e giocatori sanzionati, come nel caso di McKennie, Dybala e Arthur per via della festa a casa del centrocampista americano. Pirlo dovrà ancora fare i conti con la possibile emergenza tra i pali. Oltre alla squalifica di Buffon, è a forte rischio anche la presenza di Szczesny che è rientrato dal ritiro con la Polonia ed è in attesa del risultato del tampone.

Nel caso in cui dovesse risultare positivo, sarebbe pronto a giocare dal 1′ Carlo Pinsoglio. Pirlo è stato molto chiaro in merito: "La squalifica di Gigi non ce l'aspettavamo più, ma alla fine è arrivata. Per quanto riguarda Szczesny aspettiamo il tampone, altrimenti c'è pronto Pinsoglio". Quella che sembrava potesse essere solo una possibilità difficile qualche giorno fa, ora sembra essere una soluzione vera e propria. Il focolaio in casa Polonia ha messo in apprensione tutti, anche il Napoli, che ha dovuto far fronte al caso Zielinski nella giornata di ieri prima di accertarsi oggi della negatività del giocatore.

Il rendimento con la maglia della Juventus

I tifosi della Juventus, già nei giorni scorsi, avevano reagito in maniera entusiasta alla possibilità di vedere Pinsoglio in campo dal 1′ contro il Torino. A 2 anni di distanza dall'ultima volta (nel 2019 contro la Sampdoria), il terzo portiere bianconero ora potrebbe davvero scendere nuovamente in campo da titolare nella Juventus in questa stagione. Uomo spogliatoio e autentico trascinatore della squadra dalla panchina, Pinsoglio si è ritagliato in questi anni il ruolo di leader della squadra. Una figura importante per i giocatori e un punti di riferimento anche per Cristiano Ronaldo.

I due sono grandi amici e spesso, anche sui social, hanno pubblicato foto insieme tra compleanni, cene e momenti trascorsi in campo durante gli allenamenti. Lo scorso anno Pinsoglio aveva giocato solo pochi minuti nell'ultima partita contro la Roma persa dai bianconeri 3-1. Pinsoglio con la maglia della Juventus ha totalizzato solo 135′ in 4 stagioni trascorse con la Vecchia Signora. Nel 2018 aveva giocato 27′ nel match contro il Verona. Questa potrebbe essere la sua grande occasione e le parole di Pirlo rappresentano un attestato di stima importante da parte dell'allenatore nei suoi confronti.

L'importanza di Pinsoglio nello spogliatoio bianconero

In una lunga diretta su Twitch, qualche giorno fa Pinsoglio raccontò alcuni dettagli della sua amicizia con Cristiano Ronaldo: "All’inizio avevo un timore reverenziale, poi invece dopo ho scoperto una persona gentile e molto piacevole – ha detto – A cena paga sempre lui (scherza) ma non si mangiano lasagne e cannelloni, solo una dieta ferrea". Pinsoglio viene considerato un punto di riferimento per la squadra e il suo atteggiamento sereno consente anche alla squadra di vivere in maniera tranquilla gli allenamenti, pur restando concentrati:

"Il primo che arriva agli allenamenti decide la musica da mettere in palestra – ha evidenziato – L'importante è che non arrivi Demiral che mette sempre la colonna sonora di Rocky: non ne possiamo più". Quella contro il Torino potrebbe essere la sua prima presenza in una stagione difficile per i bianconeri. Pinsoglio avrà la responsabilità di difendere i pali della sua Juve in un derby difficile e con in palio punti pesanti. Ma Pirlo si fida ciecamente di lui e le sue parole in conferenza stampa hanno un peso importante in termini di carica per l'estremo difensore.