Il caso è chiuso. Allan e il tecnico del Napoli Gattuso hanno fatto pace. Dopo il vittorioso match di Cagliari il tecnico era stato chiaro dicendo: “Non c’è nessun rancore, da domani si ricomincia”. E il day after è stato positivo. Il brasiliano si è scusato con l’allenatore che ha accettato e che potrà schierarlo già venerdì prossimo in occasione della partita con il Brescia.

Pace fatta tra Allan e Gattuso

Secondo quanto riporta il ‘Corriere dello Sport’ il sereno è tornato in modo completo. Allan lunedì quando ha ritrovato Gattuso ha fatto le sue scuse al tecnico, che probabilmente gli ha stretto la mano e gli ha chiesto maggiore impegno durante gli allenamenti. Tutto risolto e ora Allan con fiducia può iniziare a pensare al futuro che si chiama Brescia (e poi Barcellona) per il Napoli, che ha bisogno di scalare altre posizioni in classifica e deve cercare di allungare la serie positiva, magari proprio con Allan titolare venerdì.

Perché Allan era stato escluso da Gattuso

Ora si riparte e si rema tutti dalla stessa parte. Le parole di Gattuso e la mancata convocazione per Cagliari sono servite al brasiliano. Il tecnico alla vigilia del match contro i rossoblù disse: “Allan non si è allenato come piace a me. Ha fatto delle grandi camminate. E resta a casa. Se si allena come dico io la prossima settimana bene, se no resterà a casa pure quando andremo a Brescia”. Dopo l’1-0 al Cagliari l’allenatore era tornato a parlare del centrocampista e aveva fatto capire chiaramente che il giocatore sarebbe potuto ritornare a pieno titolo in gruppo:

Allan? Domani è un altro giorno, non si porta rancore, sarò il primo a incitarlo. So che in questi mesi ha avuto proposte importanti, ma questo riguarda la società. Ho voluto aspettare la fine del mercato e da oggi si va in questa direzione. Senza rancore.